Connettiti con noi

News

Cagliari, nodo Keita: come rilanciarlo nel rush finale della salvezza?

Pubblicato

su

Il Cagliari si prepara alle ultime otto partite di campionato, fondamentali per capire quale sarà il futuro della squadra di Tommaso Giulini. Nodo Keita: come rilanciarlo?

Lo strano caso Keita Baldè. Accolto a Cagliari con entusiasmo, il numero 9 è riuscito almeno per i primi sei mesi di questo campionato a rendersi protagonista con i rossoblù, conquistando con continuità, buone prestazioni e con tre reti la maglia da titolare. Poi il buio.

La partenza per la Coppa d’Africa con il Senegal e la sua conseguente assenza prolungata hanno radicalmente modificato il suo ruolo nella compagine guidata da Walter Mazzarri. L’attaccante, dal suo ritorno, ha cercato più volte di rendersi nuovamente interprete di primo piano dei sardi collezionando però solo brevi comparsate. Come rilanciarlo allora soprattutto in ottica salvezza?

Perché non sfruttare la sua corsa, i suoi dribbling, la sua capacità di attaccare gli spazi? Perché non affiancarlo a Joao Pedro, in evidente affanno? La coppia JP-Keita, d’altronde, a inizio stagione, forte di un’ottima intesa sul campo, con uno quasi a completamento dell’altro, veniva celebrata come uno dei migliori duo offensivi del campionato.

Advertisement