Cagliari-Napoli 1-4, disfatta rossoblù alla Sardegna Arena

cagliari-napoli
© foto CagliariNews24.com

Cagliari-Napoli, 15ª giornata della Serie A 2020/21: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, tabellino e sintesi

Disastro alla Sardegna Arena. Cagliari-Napoli finisce 1-4: i rossoblù (non) giocano i peggiori 90 minuti dall’insediamento di Di Francesco e vengono giustamente travolti dai partenopei. I sardi non danno mai la sensazione di poter essere pericolosi al contrario degli avversari, trascinati dalla classe di Insigne e Zielinski. La prima frazione del Cagliari è impalpabile: il Napoli costruisce con semplicità e arriva costantemente dalle parti di Cragno, rendendosi pericoloso a più riprese. I padroni di casa sono succubi dell’autorevolezza partenopea e paiono in forte affanno dal punto di vista fisico. La seconda frazione dei rossoblù dura una folata di Joao Pedro, troppo poco per impensierire il gruppo di Gattuso. Gli azzurri rispondono immediatamente al pareggio e poi dilagano. Il recupero non concesso da Manganiello è la perfetta sintesi dell’umiliazione subita dai rossoblù.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!


Cagliari-Napoli 1-4, il tabellino

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli, Lykogiannis; Nandez, Marin; Pereiro (56′ Tramoni), Joao Pedro (83′ Caligara), Sottil (68′ Tripaldelli); Simeone (83′ Pavoletti).
A disposizione: Vicario; Boccia, Pinna, Pisacane; Oliva; Cerri, Contini.
Allenatore:
Eusebio Di Francesco.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas (85′ Rrahmani), Mario Rui (85′ Lobotka); Bakayoko (85′ Ghoulam), Fabian; Lozano, Zielinski (77′ Elmas), Insigne; Petagna (77′ Politano).
A disposizione:
Meret, Contini, Hysaj, Demme, Llorente, Cioffi.
Allenatore: Rino Gattuso.

MARCATORI: 25′ Zielinski (N), 60′ Joao Pedro (C), 62′ Zielinski (N), 75′ Lozano (N), 86′ Insigne su rigore (N).

AMMONITI: 30′ Lykogiannis (C), 53′ Sottil (C), 71′ Zielinski (N), 85′ Caligara (C).

ESPULSI: 65′ Lykogiannis (C).

ARBITRO: Gianluca Manganiello da Pinerolo.


Cagliari-Napoli 1-4, cronaca in diretta e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Al secondo tempo il Cagliari gioca 30 secondi, troppo pochi per impensierire il Napoli. Gli azzurri rispondono immediatamente al pareggio e poi dilagano. Il recupero non concesso da Manganiello è sintesi dell’umiliazione subita dai rossoblù.

90′ FINE GARA – Manganiello non concede recupero, Cagliari-Napoli finisce 1-4.

87′ TRIPLO CAMBIO NAPOLI – Fuori Manolas, Mario Rui e Bakayoko, dentro Rrahmani, Lobotka e Ghoulam.

86′ GOL NAPOLI – Insigne trafigge Cragno, il quale era pur sempre riuscito a intuire la conclusione. E’ disfatta alla Sardegna Arena.

85′ – Rigore per il Napoli. Caligara intercetta una conclusione di Di Lorenzo col braccio, Manganiello concede il rigore per gli azzurri.

83′ DOPPIO CAMBIO CAGLIARI- Ultimi cambi per Di Francesco: dentro Pavoletti e Caligara per Simeone e Joao Pedro.

82′ – Il Cagliari ha mollato e il Napoli rischia di dilagare: Politano salta Ceppitelli e prova la conclusione ravvicinata, Cragno salva di piede.

77′ DOPPIO CAMBIO NAPOLI – Fuori Zielinski e Petagna, dentro Elmas e Politano.

75′ – GOL NAPOLI. Lozano risolve una mischia nata da un corner e trova il guizzo vincente.

71′ AMMONIZIONE NAPOLI – Giallo anche per Zielinski in seguito a un fallo in ripartenza su Tramoni.

69′ – Lozano ha la possibilità di chiudere la gara su assist di Insigne ma tira addosso a Cragno.

68′ CAMBIO CAGLIARI – Di Francesco cerca di ripristinare l’equilibrio nella sua squadra e sostituisce Sottil con Tripaldelli.

65′ ESPULSIONE CAGLIARI – Secondo giallo per Lykogiannis, che atterra Lozano e rimedia l’espulsione.

65′ – Il Cagliari ci prova ancora: da una palla rubata da Tramoni si crea un’azione convulsa nell’area del Napoli, chiusa da Sottil che calcia di molto a lato.

62′ GOL NAPOLI – Neanche il tempo di esultare che il Napoli torna subito in avanti con un’altra grande rete di Zielinski.

60′ GOL CAGLIARI – I rossoblù pareggiano i conti col solito Joao Pedro, abile a sfruttare un rimpallo su cross di Tramoni e a infilare Ospina.

57′ – Il Napoli ci prova con una punizione di Insigne, ma la palla esce di un metro sopra la traversa.

56′ CAMBIO CAGLIARI – Primo cambio per Di Francesco, esce Pereiro, entra Tramoni.

53′ AMMONIZIONE CAGLIARI- Manganiello estrae il cartellino giallo per Sottil dopo una trattenuta su Di Lorenzo all’altezza della metà campo.

16:03 INIZIO SECONDO TEMPO – Inizia il secondo tempo di Cagliari-Napoli.

SINTESI PRIMO TEMPO: Prima frazione impalpabile per i rossoblù. Il Napoli costruisce con semplicità e arriva costantemente dalle parti di Cragno, rendendosi pericoloso a più riprese. Gli uomini di Di Francesco sono succubi dell’autorevolezza avversaria e paiono in forte affanno dal punto di vista fisico.

45+1′ FINE PRIMO TEMPO – Finisce la prima frazione alla Sardegna Arena, il Cagliari è sotto per 1-0 contro il Napoli.

45′ – Manganiello concede un minuto di recupero.

38′ – Il Napoli si riaffaccia in avanti: sugli sviluppi di un corner Bakayoko calcia in porta, il tiro è deviato da un difensore del Cagliari ma Cragno riesce a bloccare.

36′ – Il Cagliari sfiora il gol del pareggio. Simeone ruba palla su un brutto passaggio di Manolas, calcia di prima ma sfiora il palo difeso da Ospina.

30′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Cartellino giallo ai danni di Lykogiannis, reo di aver rifilato un pestone a Lozano.

27′ – Gli ospiti dominano la gara. Ci prova anche Lozano, ma la sua conclusione di sinistro sfiora il palo.

25′ GOL NAPOLI – Il Napoli passa in vantaggio con un bel gol di Zielinski, il quale dal limite dell’area trafigge Cragno di sinistro.

23′ – Petagna si smarca al limite dell’area e serve Insigne, il capitano azzurro calcia di prima e manca di poco il bersaglio.

22′ – Altra occasione di marca partenopea: Lozano serve per Petagna, Walukiewicz chiude, sulla palla vagante si avventa Insigne ma nella conclusione centra in pieno Zappa.

20′ – Gran giocata di Gaston Pereiro sull’out di destra, che salta due uomini e poi serve con una palla morbida Joao Pedro all’interno dell’area. Il brasiliano incorna ma manda sopra la traversa.

16′ – La squadra di Gattuso alza la pressione e prova a chiudere il Cagliari nella sua metà campo.

12′ – Azzurri ancora pericolosi. Sugli sviluppi di un corner Insigne conclude da fuori, la palla esce a un metro dal palo.

11′ – Primo squillo per gli ospiti: Fabian cerca la conclusione dal limite, Cragno respinge attento.

10′ – Poche emozioni per ora alla Sardegna Arena. Le squadre si studiano e provano da subito a pressarsi a vicenda.

15:02 INIZIO GARA – Fischia l’arbitro Manganiello, è iniziato Cagliari-Napoli.


Cagliari-Napoli, formazioni ufficiali

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli, Lykogiannis; Nandez, Marin; Pereiro, Joao Pedro, Sottil; Simeone.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, Mario Rui; Bakayoko, Fabian; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna.


Pre-partita e probabili formazioni

Con l’infortunio di Rog e Nainggolan non ancora disponibile, in mezzo la soluzione più logica è la coppia MarinNandez. In difesa pesa l’assenza di Godin: in mezzo spazio a Ceppitelli e Walukiewicz. In avanti Sottil potrebbe cambiare fascia e, con buona probabilità, Tripaldelli giocherà adattato alto a sinistra.

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli, Lykogiannis; Nandez, Marin; Sottil, Joao Pedro, Tripaldelli; Simeone.

Anche Gennaro Gattuso ha le sue gatte da pelare: oltre a Koulibaly, mancheranno anche Osimhen e Mertens. Tante scelte forzate per il tecnico partenopeo, che dovrebbe schierare il tridente composto da LozanoInsigne e Petagna con Zielinski, che agirà da trequartista, a loro supporto.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna.


Cagliari-Napoli, la vigilia di Di Francesco

Ecco le parole del tecnico del Cagliari alla vigilia della gara:

«È l’atteggiamento che fa la differenza. Credo che torneremo a giocare a quattro in difesa, Zappa giocherà dietro. Nandez, invece, starà in mediana. Abbiamo lavorato in base agli uomini a disposizione, abbiamo preparato la partita cercando di mettere in difficoltà il Napoli che è la squadra ad aver subito meno gol in campionato. È molto pericolosa sebbene abbia qualche assenza ma è pur sempre una rosa importante. La condizione della squadra è ottimale nonostante le assenze che ci saranno. Oggi, durante la rifinitura, abbiamo perso anche Ounas. Valuteremo le sue condizioni in queste 24 ore ma non sarà convocato. Non ci saranno neanche GodinKlavan e Faragò».


I precedenti del match

I precedenti tra le due formazioni sono in equilibrio: 9 vittorie isolane, altrettante affermazioni ospiti e 18 pareggi. I rossoblu, però, non vincono tra le mura amiche dal 2009. Il primo successo sardo risale alla stagione 1969/70, quando Gori e Riva stesero il Napoli e continuarono la corsa verso lo scudetto. L’ultimo match tra le due squadre risale al 16 febbraio dello scorso anno: la posta in palio andò a favore degli ospiti che si imposero sui rossoblù con il punteggio di 1-0 firmato al 65′ da Dries Mertens.


L’arbitro del match

Cagliari-Napoli sarà diretta da Gianluca Manganiello della sezione arbitrale di Pinerolo. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Giovanni Baccini di Conegliano e Valerio Colarossi di Roma2. Quarto ufficiale del match sarà Dionisi de L’Aquila. Questa sarà la quindicesima volta in cui l’arbitro Manganiello arbitrerà una partita con protagonista il Cagliari. I sardi possono contare su un bilancio complessivamente positivo con 6 vittorie4 pareggi e 5 sconfitte.


Cagliari-Napoli, diretta tv e streaming: dove vederla

L’incontro tra Cagliari e Napoli rientra tra i sette match della giornata che verranno trasmessi da Sky. Le restanti tre partite del turno andranno in onda su DAZNclicca qui per abbonarti a DAZN. La gara della Sardegna Arena sarà trasmessa alle 15 del 3 gennaio in diretta tv su Sky Sport Uno (canale 201 e 240 del satellite), Sky Sport Calcio Sei (canale 256 del satellite) ed in pay-per-view su Now TV. La partita sarà visibile anche in streaming tramite la piattaforma Sky Go, disponibile per pc, smartphone e tablet.