Il 2016 del Cagliari mese per mese: marzo

© foto www.imagephotoagency.it

Continua il nostro approfondimento sul 2016 del Cagliari, in cui ripercorriamo mese per mese il cammino dei rossoblù nell’ultimo anno solare. E’ il turno di marzo

Marzo, mese “pazzerello“ tradizionalmente noto per i repentini cambiamenti climatici. Ed il marzo del Cagliari è stato altrettanto imprevedibile: sulle quattro gare disputate, due hanno portato punti grazie a gol negli ultimi istanti di gara. Il marzo rossoblù ha inoltre sorpreso per le due vittorie esterne di fila a Vicenza e Modena, che hanno tenuto a galla i rossoblù in un periodo di netto calo.

MARZO – Il Cagliari sta affrontando la prima vera e propria crisi della sua stagione di Serie B. I rossoblù, dopo aver rallentato visibilmente la propria corsa nel mese di febbraio, iniziano il terzo mese dell’anno solare con un 2-2 colto in extremis a Trapani (rete decisiva di Joao Pedro negli ultimi istanti di recupero) ed una deludente sconfitta casalinga contro il Perugia dell’ex Bisoli, che viola il Sant’Elia passando per due reti a zero.
Nel week end successivo i sardi fanno visita al Vicenza in una gara bloccata. Il grimaldello di Rastelli si chiama Federico Melchiorri, che subentra nella ripresa dando brio alle azioni rossoblù e lasciando gradualmente la sua impronta sulla partita: prima serve l’assist all’ex biancorosso Cinelli, poi segna una gran rete confezionando il 2-0 finale. Forte della ritrovata vittoria dopo tre sconfitte ed un pareggio, il Cagliari vice capolista va a Modena per cercare il sorpasso in classifica sul sorprendente Crotone. Al Braglia i sardi sprecano più di un’occasione per portarsi in vantaggio e subiscono il gol canarino al 77’. Gara in salita: i rossoblù si buttano a capofitto in avanti alla ricerca del pareggio. Una settimana dopo Melchiorri, l’eroe di giornata è Diego Farias. Il brasiliano si accende improvvisamente negli ultimi minuti di gara: prima manda sotto la traversa il pallone dell’1-1 al 93’, poi al 95’ lascia sul posto due difensori e crossa in mezzo all’area per Sau, che riscatta una gara caratterizzata da tanti errori grossolani con una rete pesantissima.
Un Cagliari claudicante trova il secondo successo esterno consecutivo e, complice lo 0-0 del Crotone ad Avellino, riesce a chiudere il mese di marzo in vetta alla classifica.

Articolo precedente
ibarboCagliari, offerta dalla Cina per Victor Ibarbo
Prossimo articolo
Dessena CagliariDessena: «Ho sbagliato perché tengo troppo al Cagliari»