Allegri: «Kean? La maturazione passa anche dall’evitare certe esultanze»

juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La vittoria della Juventus passa in secondo piano per via dei presunti ululati della curva nord seguiti all’esultanza di Kean. Così Allegri: «Non ho percepito nulla, ma gli imbecilli ci sono ovunque»

La sua Juventus ha superato l’esame Cagliari nonostante le tantissime defezioni. A fine gara Massimiliano Allegri ha parlato a Sky Sport della prestazione ma anche dell’episodio che ha riguardato Moise Kean: «La squadra ha fatto una partita solida e tecnica, non abbiamo concesso tiri in porta al Cagliari ed è la miglior cosa, perchè loro in casa creano sempre tanto. Abbiamo fatto un buon gioco, ero fiducioso anche se stasera serviva il giusto approccio. Non era semplice. Kean? Il processo di maturazione passa anche dall’evitare certe esultanze. E’ un ragazzo che deve ancora crescere, spero lo faccia velocemente. Nel secondo tempo ha giocato meglio, anche perchè aveva più spazi. Durante la gara non ho percepito assolutamente niente, in quei momenti ci vuole testa. Preferisco non enfatizzare certi episodi, che purtroppo ci sono sempre stati. Mi piacerebbe che di queste non se ne parlasse: come al solito ci sono degli imbecilli che fanno robe fuori dal mondo. Vanno presi con le telecamere e cacciati, senza andare a parlarne continuamente in televisione».