Cagliari, che esordio per Srna: i suoi numeri

srna
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Darijo Srna ha finalmente esordito con la maglia del Cagliari. La prestazione convincente alla Sardegna Arena è testimoniata anche dai numeri

L’incubo è finito: 347 giorni dopo Darijo Srna è tornato a calpestare un campo da calcio. L’ultima volta era stata il 13 settembre, in Champions League contro il Napoli con la fascia da capitano dello Shakhtar Donetsk sul braccio. Poi la lunga squalifica per doping, che l’ha costretto a fermarsi e saltare tutte le amichevoli estive. Il croato ha deciso di rimettersi in gioco in Serie A, a 36 anni, con la maglia del Cagliari. A vedere però la partita contro il Sassuolo, ci si chiede se davvero quel ragazzino con la numero 33 abbia davvero 36 anni. Se è stato davvero un anno fermo. Se davvero ha giocato 100′ (recupero compreso), facendo avanti e indietro sulla fascia destra. Se davvero gioca nel Cagliari. L’impressione che ha fatto alla Sardegna Arena è stata ottima. Lucido, attento e preciso in ogni situazione. Il primo pallone toccato è un lancio perfetto per Pavoletti dalle retrovie, peccato fosse in fuorigioco. Sulla fascia ha fatto terra bruciata, arrivando al cross con puntualità e precisione e formando con Dessena una catena di destra che ha messo in difficoltà il Sassuolo. In fase difensiva nessuna sbavatura e tante chiusure, mostrando una condizione atletica perfetta e una tecnica individuale di un’altra categoria.

I NUMERI – Se non fosse stato per il rigore di Boateng al 99′, sarebbe stato l’esordio perfetto, con tanto di assist per il 2-1 di Pavoletti direttamente su calcio d’angolo. Il primo assist in A però non è l’unico numero che salta all’occhio. L’ottima partita di Srna è testimoniata infatti anche dalle statistiche. In campo è stato il giocatore ad aver recuperato più palloni (5) e quello che ha subito più falli (6). È stato nel Cagliari quello che ha giocato più volte il pallone (73), completando 43 passaggi. Alla faccia della carta d’identità è stato anche il quinto rossoblù ad aver corso più chilometri, dopo Dessena, Pavoletti, Barella e Romagna: ben 10,2. Al termine della gara c’è stata anche la prima intervista post partita della sua avventura cagliaritana, in cui ha confermato le doti innate di leadership. I compagni li ha conquistati già dal ritiro, i tifosi hanno solo dovuto aspettare la fine della squalifica per doping per vederlo in campo.

SU INSTAGRAM – «Ho dovuto lottare e lavorare sodo per imparare ad aver pazienza – ha scritto Srna su Instagram – Ma non potrò mai, finché vivo, smettere di combattere per quello in cui credo! Grazie a tutti per il vostro supporto, in particolare alla mia famiglia, al mio club, ai miei compagni di squadra e ai miei sostenitori! Mi avete già fatto sentire di casa! Vi prometto che farò del mio meglio per rendervi felici e orgogliosi».

I had to learn patience, I had to fight hard, work hard..but I will never, as long as I live, stop fighting for what I believe in!!! Thank you all for your support, especially to my FAMILY❤️,my club, my teammates and extending supporters! You already made me feel at home! I promise you I will do my best to make you happy and proud!💪🏻# Ho dovuto lottare e lavorare sodo per Imparare ad aver Pazienza… ma non potrò mai, finché vivo, smettere di combattere per quello in cui credo !!! Grazie a tutti per il vostro supporto, in particolare per la mia FAMIGLIA❤️, il mio club, i miei compagni di squadra e i miei sostenitori! Mi avete già fatto sentire di casa! Vi prometto che farò del mio meglio per rendervi felici e orgogliosi!#forzacasteddu🔴🔵 #tuttinsieme 💪🏻

Un post condiviso da darijosrna (@darijosrna) in data:

Articolo precedente
Pavoletti maglia bianca CagliariIl solito Pavoletti: doppietta di testa e primo nella classifica marcatori di A
Prossimo articolo
bizzi comoComo, ecco Bizzi dal Cagliari