Cagliari, squadra che vince si cambia: chi al posto di Cigarini e Faragò?

bradaric cagliari nazionali rossoblù
© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari giocherà a Bologna senza gli squalificati Cigarini e Faragò: Maran sarà costretto a cambiare l’undici che ha battuto l’Inter

Se potesse, Maran a Bologna schiererebbe gli stessi undici che venerdì hanno battuto l’Inter alla Sardegna Arena. Domenica però il tecnico del Cagliari dovrà fare a meno di Cigarini e Faragò, entrambi fermati dal giudice sportivo. Due assenze importanti in una rosa già colpita da vari infortuni (qui l’elenco completo). La buona notizia però è il ritorno a pieno regime di Fabrizio Cacciatore e Cyril Thereau. Al Dall’Ara ci sarà nuovamente anche Deiola, squalificato contro i nerazzurri. E proprio l’ex Parma si candida per giocare in mezzo al campo. Si contenderà una maglia con Simone Padoin, entrato solo nel finale della gara di venerdì scorso.

REGIA – Pochi dubbi su chi sostituirà Cigarini: davanti alla difesa tornerà Filip Bradaric. Il croato si era conquistato nel girone d’andata la titolarità in mezzo al campo, salvo poi calare di rendimento. Nel 2019 Maran gli ha sempre preferito Cigarini, tranne a San Siro contro il Milan, quando schierò un inedito 4-4-2 con Barella e Ionita in mezzo al campo. Ora per il 6 rossoblù è giunto il momento di riconquistarsi il posto, dando magari meno qualità in fase di impostazione, ma garantendo più copertura e fisicità. Difficilmente a Bologna resterà in panchina. L’alternativa sarebbe Barella, che però si sta comportando bene sulla trequarti, mentre il giovane uruguagio Christian Oliva – mediano di ruolo – attende ancora il suo esordio in A. Complicato che avvenga dal 1′ in una partita così delicata per il Cagliari in chiave salvezza.