Cagliari-Brescia 0-1, le pagelle: inizio da incubo

© foto 25-08-2019 Cagliari, Calcio Serie A 2019/20, Sardegna Arena, Cagliari vs Brescia. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Cerri

Le pagelle di Cagliari-Brescia 0-1: decide il rigore di Donnarumma

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael 6; Pinna 5.5, Ceppitelli 5, Klavan 5.5, Lykogiannis 4.5; Nandez 6.5, Nainggolan 6, Ionita 5.5 (81′ Ragatzu sv); Birsa 5 (62′ Castro 6); Joao Pedro 5, Pavoletti 6 (44′ Cerri 4.5). A disposizione: Aresti, Ciocci, Mattiello, Pellegrini, Pisacane, Romagna, Cigarini, Deiola, Oliva. All. Maran 5.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen 6; Sabelli 6.5, Cistana 6.5, Chancellor 7, Martella 6.5; Bisoli 6.5, Tonali 6.5, Dessena 6; Spalek 6 (79′ Gastaldello sv); Aye 6, Donnarumma 7 (71′ Zmrhal sv). A disposizione: Alfonso, Semprini, Mangraviti, Curcio, Morosini, Tremolada. All. Corini 6.5.

CRONACA E SINTESI DELLA GARA

Il migliore e il peggiore in campo

IL MIGLIORE – Donnarumma 7: Mette costantemente in difficoltà la difesa cagliaritana con i suoi inserimenti. Il Var gli toglie (il gol annullato per fuorigioco) e gli toglie (il rigore). Dagli undici metri è freddo e spiazza Rafael.

IL PEGGIORE – Lykogiannis 4.5: Costantemente fuori posizione, il greco deve farsi coprire sempre da Ionita. In difficoltà nel giro palla e poco preciso quando è chiamato a crossare. Bocciato.

Le pagelle del Cagliari motivate

RAFAEL 6: La rete alle sue spalle si gonfia tre volte (due fuorigioco e il gol partita) ma è sempre incolpevole. Prova a ipnotizzare Donnarumma dagli undici metri, ma si fa spiazzare.

PINNA 5.5: Prova a replicare la prestazione di una settimana fa, ma a volte va in difficoltà quando il Brescia attacca.

CEPPITELLI 5: Si fa infilare da Donnarumma e va spesso in difficoltà.

KLAVAN 5.5: Un po’ più sicuro del compagno di reparto, ma anche lui non gioca una partita precisa.

LYKOGIANNIS 4.5: Costantemente fuori posizione, il greco deve farsi coprire sempre da Ionita. In difficoltà nel giro palla e poco preciso quando è chiamato a crossare. Bocciato.

NANDEZ 6.5: Va a sprazzi, ma quando si accende dimostra che giocatore è. Non molla mai.

NAINGGOLAN 6: Anche lui non si arrende. La posizione arretrata in campo non gli consente forse di dare l’aiuto offensivo che sarebbe servito per pareggiare la partita.

IONITA 5.5: Deve pensare oltre al suo anche a coprire Lykogiannis. Tanto lavoro oscuro e diversi inserimenti, ma non arriva comunque alla sufficienza. (81′ RAGATZU S.V.).

BIRSA 5: Non dà la qualità che servirebbe sulla trequarti e spara in curva un buon pallone ricevuto da Nandez. (62′ CASTRO 6: Con lui la qualità si vede. Segna subito ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Nel finale non trova il guizzo giusto).

JOAO PEDRO 5: Si divora il gol del vantaggio su un lancio illuminante di Nandez. Ha un altro paio di occasioni nella ripresa, ma non trova il gol del pari.

PAVOLETTI 6: Un tempo di sacrificio finché il ginocchio lo costringe al cambio. Una brutta perdita. (Dal 44′ CERRI 4.5: Ha sulla coscienza il rigore che ha deciso la partita, vittima delle nuove regole sul fallo di mano. In attacco invece prova più a fare la sponda che a calciare in porta. Fa rimpiangere Pavoletti).

MARAN 5: Brutto inizio per il Cagliari, che non riesce a fare la partita contro un Brescia che vola sulle ali dell’entusiasmo della promozione. I cambi sono praticamente obbligati, ma neanche così riesce a cambiare la partita. La sconfitta riporta con i piedi per terra tutto l’ambiente.