Cagliari-Bologna, le pagelle dei rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle del Cagliari dopo il pareggio per 1-1 contro il Bologna. Decisiva al Sant’Elia la punizione di Borriello segnata nel recupero dopo il gol di Destro

Il Cagliari strappa il pareggio in pieno recupero contro il Bologna. Merito della punizione trasformata da Marco Borriello che ha permesso ai rossoblù di Rastelli di strappare un punto, rispondendo al gol di Destro per i falsinei. Ecco le pagelle del Cagliari dopo l’1-1 del Sant’Elia:

Rafael 6: Incolpevole sul gol di Destro, è raramente chiamato in causa dagli attaccanti del Bologna.

Pisacane 5: Tanti errori in appoggio e responsabilità oggettive sul gol di Destro. Lascia troppo spazio a Krejci per mettere in mezzo il pallone del momentaneo 1-0.

Ceppitelli 5: Rischia spesso palla al piede, perde palloni pericolosi e non è mai preciso in fase di impostazione. (dal 78′ Miangue s.v.: Esordio in rossoblù per l’ultimo arrivato in casa Cagliari, ma il terzino belga tocca troppi palloni per incidere nella sua prima partita al Sant’Elia).

Bruno Alves 6: Gara senza sbavature per il centrale portoghese che prova ad allontanare ogni pericolo dall’area rossoblu.

Capuano 6: A sorpresa, gioca lui da terzino sinistro. Non disdegna l’apporto in fase offensiva, nonostante i limiti, mentre in fase difensiva raramente si fa saltare dal proprio avversario.

Tachtsidis 5,5: Quando gli viene lasciato il tempo e lo spazio per ragionare dimostra di avere un ottimo sinistro. Non si può dire lo stesso quando è pressato, dove evidenzia tutti i suoi limiti.

Dessena 5,5: Altra prestazione incolore per il capitano rossoblù che recupera pochi palloni e fatica a proporsi durante la fase di possesso. (dall’86’ Salamon s.v.: Entra nei minuti finali nell’insolito ruolo di centravanti).

Isla 6: La partita di oggi dimostra, ancora una volta, che è un centrocampista e non un difensore. La sua spinta sulla destra, però, non viene sfruttata nel migliore dei modi dal reparto offensivo rossoblù.

Di Gennaro 6: La contemporanea assenza di Barella, Farias e Joao Pedro costringe Rastelli a riproporlo sulla trequarti. Nel 4-2-3-1, tende ad allargarsi sulla destra, finendo per chiudersi sul piede debole contro due se non tre avversari. Quando può salta sempre l’uomo, rendendosi sempre pericoloso.

Sau 6,5: Prima il palo e poi Mirante gli negano la gioia del gol. Nel 4-2-3-1 di Rastelli è costretto a sacrificarsi, giocando defilato e lontano dalla porta.

Borriello 7,5: Il gol numero 10 in campionato, oltre ad essere splendido, è importantissimo per il Cagliari che evita la sconfitta in pieno recupero contro il Bologna. Affidabile e sicuro, in Sardegna l’attaccante campano segna in ogni modo, anche su punizione.

Rastelli 6: Le tante assenze lo costringono a cambiare tanto, modulo compreso. Senza i trequartisti titolari, propone un 4-2-3-1, che ricalca il 4-4-2/4-5-1 visto nelle ultime trasferte. La formazione iniziale e soprattutto la posizione di Sau, però, non convincono. Nel finale, per recuperare la partita, inserisce dentro il neo-acquisto Miangue e un Salamon versione punta. Ma alla fine deve ringraziare per la decima volta Borriello che ha evitato la sconfitta.