Cagliari atteso dalla prova del 9 a Bergamo

simeone cagliari
© foto 20-09-2019 Cagliari, Calcio Serie A 2019/20, Sardegna Arena, Cagliari vs Genoa. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: 1-0 Simeone esultanza

Atalanta-Cagliari per i rossoblù di Maran sarà la prova del 9: Nainggolan e compagni hanno la possibilità di dimostrare il livello della squadra

Gianni Brera era solito classificare per importanza le partite di ogni giornata in base alla somma dei punti raccolti dalle due squadre che si affrontavano. Secondo questo ragionamento, in un 11° turno di Serie A che vede gare come Roma-Napoli, Torino-Juventus e Milan-Lazio, il big match è quello tra Atalanta Cagliari. Insieme le formazioni di Gasperini e Maran hanno ottenuto fin qui 39 punti. Quella che fino a poco tempo fa era una sfida salvezza è diventata oggi uno scontro diretto per l’Europa. I bergamaschi, terzi in classifica, ormai ci sono abituati, avendo raggiunto addirittura la qualificazione in Champions League. I rossoblù, invece, hanno iniziato alla grande il campionato, si trovano in quinta posizione e vedono nell’Atalanta il modello da seguire.

PROVA DEL 9 – Per il Cagliari la gara del Gewiss Stadium – in programma alle 12:30 (qui come vederla in diretta) – è la prova del 9. Letteralmente. La squadra di Maran arriva da 8 risultati utili consecutivi, dopo aver perso le prime due gare contro Brescia e Inter. Centrare il nono a Bergamo contro una squadra come l’Atalanta, ormai di diritto tra le grandi del campionato, significherebbe dare un bel segnale. La corsa alla qualificazione europea non sarebbe più utopia ma qualcosa di concreto. Fermo restando che un’eventuale sconfitta non deve frenare possibili ambizioni e allo stesso tempo una vittoria o un pareggio non deve far perdere la testa. Atalanta-Cagliari resta un bel banco di prova per i rossoblù, che non hanno intenzione di fermarsi dopo aver pareggiato con il Torino, vinto con il Bologna e dimostrato di aver cambiato mentalità rispetto alle passate stagioni. C’è fame di sogni e poca voglia di accontentarsi. La partita, anzi, il big match di domenica sembra l’occasione giusta per tornare ad essere grandi e giocare per qualcosa in più della salvezza.