Bruno Alves: «Cagliari la scelta giusta, possiamo migliorare»

bruno alves
© foto CagliariNews24.com

Il bilancio di Bruno Alves dopo la prima annata nel calcio italiano: il difensore del Cagliari non rimpiange la scelta di trasferirsi in Sardegna e vede margini di crescita nella squadra

Chiamatelo stakanovista. Chi un anno fa avanzava qualche dubbio sulla tenuta fisica di un giocatore classe 1981 si è dovuto ricredere guardando il campionato di Bruno Alves. Il centrale portoghese ha sempre giocato titolare senza mai essere sostituito: uniche, piccole pause la squalifica di una giornata a gennaio e quella che lo costringerà a saltare il Milan domenica prossima. Ai microfoni del sito ufficiale del Cagliari Calcio il nazionale lusitano ha raccontato, a margine dell’incontro con i tifosi allo Store, le sue sensazioni e il bilancio della stagione: «Venire al Cagliari è stata una mia scelta ed è stata una decisione azzeccata. Ho ricevuto una splendida accoglienza dai dirigenti, dai compagni e dai tifosi. Abbiamo fatto tutti un buon lavoro; ora è il momento di fare un bilancio e porre le basi per migliorarci in futuro. Io nervoso negli ultimi tempi? Mi arrabbio quando perdo, ma cerco di dare il massimo. La Serie A è il campionato più difficile dove ho giocato, il livello tecnico dei miei compagni è molto alto. Si può sempre fare di più anche in considerazione che diversi giocatori erano alla prima esperienza nella massima serie». Ora Bruno Alves si prepara a raggiungere il Portogallo per vestire la maglia della sua rappresentativa, cosa che potrebbe essere chiamato a fare anche per la Confederations Cup.

Articolo precedente
Ionita: «Contro il Milan vogliamo fare risultato per i tifosi»
Prossimo articolo
cagliari-milanCagliari, penultima seduta in vista del Milan