Barella: «Sogno un gol alla Sardegna Arena, magari col Milan»

© foto www.imagephotoagency.it

Nicolò Barella si prepara a sfidare il Milan e ha le idee chiare. Il talentino del Cagliari sogna un gol davanti al suo pubblico e spiega come provare a battere il Diavolo

Se non fosse stato per una squalifica e un infortunio che lo hanno costretto a mordere il freno in due occasioni, Nicolò Barella sarebbe uno dei giocatori sempre presenti nel Cagliari di questa stagione. Il talentino rossoblù vive la sua consacrazione ai massimi livelli del calcio italiano, gli osservatori di tutto il paese – e non solo – ormai lo conoscono benissimo e quando si parla di mercato è sempre uno dei nomi più caldi. Lui non dà a vedere di curarsi di queste cose, continua a far parlare il campo e trova la sua soddisfazione quando arpiona il pallone con uno dei suoi interventi tipici. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, Barella oggi si racconta così fra presente e prossimo futuro: «Il primo gol in A è stato un’emozione incredibile anche se non era bello. Poi ne ho fatto uno bello al Toro. È stata una liberazione. Ora ne desidero uno alla Sardegna Arena, magari col Milan».

Fra giovani ci si capisce, Barella dunque non ha dubbi su chi indicare come pericolo fra i rossoneri: «Il Milan è una grande, occhio a Bonaventura. Ma soprattutto a Cutrone, incarna lo spirito di Gattuso. Scambierò la maglia con lui». Idee chiare anche su come affrontare una sfida tanto difficile quanto stimolante: «Dobbiamo giocare come con la Juventus. Bisogna diminuire gli errori personali e di squadra, essere più bravi a sfruttare le occasioni e stare sempre concentrati».

Articolo precedente
joao pedroJoao Pedro, ricorso respinto: confermate le quattro giornate di stop
Prossimo articolo
Verso Cagliari-Milan, il punto in casa rossonera