Barella: «Felice di essere rimasto al Cagliari»

barella cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Dal ritiro in Nazionale alla ripresa del campionato. Nicolò Barella mette nel mirino il Milan di Gattuso: «Squadra con mentalità, Higuain tra i migliori attaccanti d’Europa»

La chiamata di Mancini non ha portato all’esordio in azzurro, Barella si consola con il Cagliari. Il centrocampista classe ’97, intervistato da La Gazzetta dello Sport, si è mostrato comunque ottimista in ottica azzurra: «Ho fatto un altro step ed avuto un attestato di stima da parte di Mancini, questo è quello che conta. Voglio giocare l’Europeo Under 21 a giugno, ma sono felice di essere tra i grandi». Dall’azzurro al rossoblù il passo è breve, domenica alla Sardegna Arena arriva il Milan: «Squadra che non ha paura di giocare la palla, li ho visti col Napoli. E’ una squadra che ha la mentalità di Gattuso ed un Higuain in più, uno dei cinque attaccanti più forti d’Europa». Ma per il centrocampista il Cagliari è pronto alla prova, e su Maran dice: «Ci ha dato la sua idea di gioco. E’ sicuro di quel che fa, non è solo tattica: dice le cose in faccia. Ci vuole equilibrati, stretti, si attacca e si difende in tanti». In chiusura inevitabile parlare di calciomercato: «Il mercato lo fa il presidente. Ci sono state delle offerte ma il Cagliari ha rifiutato, sono contento di essere rimasto nella squadra per cui tifo».

Articolo precedente
canziPrimavera, Canzi: «Buon Cagliari, ma dobbiamo essere più cattivi»
Prossimo articolo
cragnoCragno vs Donnarumma, Chimenti: «Portieri con grande personalità»