Barella: «Cagliari casa mia, ma non potevo farmi sfuggire l’Inter»

barella
© foto foto Daniele Buffa/Image Sport

Prima intervista da calciatore dell’Inter per Nicolò Barella. Inevitabilmente sono tanti i riferimenti al (lungo) periodo di Cagliari

Tra passato, presente e futuro. Nicolò Barella, intervistato dal Corriere dello Sport, ha parlato della stagione che prenderà il via tra meno di un mese con la maglia dell’Inter ma anche del Cagliari, club grazie al quale ha spiccato il volo. Il centrocampista classe ’97, espressa la soddisfazione di essere arrivato in nerazzurro alla corte di Conte, ha svelato anche alcuni retroscena di calciomercato: «Avevo condiviso col Cagliari un programma ben preciso, ovvero che sarei rimasto sino a giugno e poi avremmo deciso cosa fare. Sapevo che il Napoli era interessato a me, ma non ho mai pensato di cambiare squadra nel mercato invernale».

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

BARELLA – Discorso diverso per la Roma: «C’è stata una trattativa tra Cagliari e giallorossi, ma io avevo detto a Giulini che se non fosse riuscito a trovare un’intesa con l’Inter sarei rimasto a Cagliari. Non dovevo mica scappare da casa mia: non ci sarebbe stato alcun problema a rimanere. Quando è arrivata l’offerta dell’Inter ho pensato fosse quella giusta, non potevo farmi sfuggire una tale opportunità». Il legame con Cagliari resta forte: «Noi sardi abbiamo un legame forte con la nostra terra. Io amo la mia gente, mi dispiace che qualcuno non abbia capito la mia scelta di vita. Ho sempre dato tutto per il Cagliari perchè amo il Cagliari, ma sono anche un professionista. ora farò lo stesso per l’Inter. La prima volta da ex contro il Cagliari? Anche se ci saranno dei fischi mai sarò contro la mia gente. Capirò ed accetterò tutto».