Avramov: «Cagliari l’unica squadra che amo»

© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto a “Il Cagliari in diretta” su Radiolina, l’ex portiere rossoblù Vlada Avramov ha ammesso di seguire ancora il suo Cagliari e di essere stato più volte vicino al ritorno in Sardegna: «Ora sono a Belgrado, la scorsa settimana sono stato in Sardegna. Sono venuto per vedere come procede l’iter per il passaporto italiano. C’è solo una squadra che amo, il Cagliari. Nel gennaio 2015 Marroccu mi chiese di tornare in rossoblù. Il direttore sportivo dell’Atalanta non mi fece partire e mi promise la conferma per un altro anno. A fine stagione però non mi è stato rinnovato il contratto e ho scelto di andare a Tokyo. Qualche settimana fa il Cagliari ha provato a riprendermi, purtroppo però non è stato possibile tesserarmi per via del passaporto. Ho ringraziato il presidente Giulini per avermi chiamato. Sono stato male quando la società non mi rinnovò il contratto. Il presidente mi ha detto che spera ancora di potermi riprendere. Il Giappone? Il primo mese è andato tutto bene, poi però ho avuto qualche problema. Mi ha aiutato molto mister Ficcadenti, dandomi tanti consigli. Potevo rimanere lì ma non ho voluto».

Articolo precedente
Pescara, biancazzurri in campo a Poggio degli Ulivi. Ai box Aresti, Fiorillo e Verde
Prossimo articolo
Ts – Beretta in visita all’Athletic Bilbao