Connettiti con noi

News

Agostini: «Sarà una partita complicata, dobbiamo mettere più voglia e più grinta dei nostri avversari»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Agostini: le dichiarazioni verso il Lecce. Il tecnico della Primavera presenta il match

Il Cagliari Primavera guidato da Alessandro Agostini si prepara per la prima partita di questa nuova stagione contro il Lecce tra le mura amiche di Assemini.

Come sempre CagliariNews24.com segue in diretta le dichiarazioni del tecnico nella classica conferenza stampa di vigilia.


CAMBIO DI PROTAGONISTI: DA CHE BASI PARTE IL CAGLIARI – «La crescita degli ultimi anni è stata importante. Nella Primavera è normale il ricambio di allenamenti. Con un buon lavoro di base si riesce a trasmettere a coloro che arrivano tutto ciò che serve affinché questo lavoro possa continuare anno dopo anno. Abbiamo provato più di qualche soluzione a livello tecnico-tattico, cercheremo di fare quello che è più adatto a noi».

LA ROSA  E YANKEN – «Steve è un giocatore importante con caratteristiche che forse l’altro anno non avevamo. È un giocatore abile nella manovra, di grande forza fisica. Credo possa fare cose importanti e migliorare. È difficile dare un giudizio per tutti ma per noi ognuno di loro è utile e importante. Il nostro lavoro è poi portarli avanti».

L’OBIETTIVO DELLA NUOVA STAGIONE – «Non amo fare proclami. Noi dobbiamo lavorare per fare più punti possibile partita dopo partita»

IL NUOVO CAPITANO – «Kourfadilis sarà il nostro nuovo capitano. È uno di quelli che l’anno scorso ha fatto un buon campionato. Ha delle doti morali e umane importanti».

LISANDRU TRAMONI – «Lisandru è un giocatore di ottima qualità. Ci aspettiamo tanto da lui. Deve migliorare sotto certi aspetti ma ha una base molto importante».

ROSSOBLÙ NELLE SELEZIONI AZZURRE – «Questa è una cosa positiva, è un orgoglio per tutti noi».

CRESCITA – «Ci sono degli aspetti da migliorare ma questo è normale, altrimenti non sarebbero ragazzi».

LECCE – «Abbiamo guardato un po’ delle loro partite. È una squadra difficile da affrontare, ha un buon ritmo. È salita dalla Primavera 2 alla Primavera 1, quindi i ragazzi hanno voglia di farsi vedere e di far bene. Sarà una partita complicata ma è chiaro che noi non dobbiamo sbagliare atteggiamento e mettere più voglia di loro».

NUOVE FORMULE, NUOVO STAFF – «È cambiato il mio secondo che ora è Roberto Concas. Piras è il mio collaboratore. Stiamo lavorando bene, con armonia e con nuove idee. Per quanto riguarda il campionato, ora che ci saranno 18 squadre ci sarà più da fare. Tutti i ragazzi avranno modo di farsi vedere».