Zola: «Il Cagliari avrà grande personalità»

cagliari 2003-04 zola reja esposito cellino langella suazo
© foto Ansa

Magic Box Gianfranco Zola e il Cagliari di oggi: «La squadra acquisterà grande personalità. Joao Pedro? È un vero leader»

Nell’intervista pubblicata questa mattina da La Gazzetta dello Sport, Gianfranco Zola, grande ex rossoblù, si racconta tra la voglia di scendere nuovamente in campo come allenatore e le sue considerazioni sul Cagliari di oggi, guidato da Eusebio Di Francesco: «È un allenatore che lavora sulla squadra, sui movimenti di ogni singolo giocatore. È un tecnico che ha sempre dato una chiara identità alle squadre che ha allenato. Ci vuole un po’ di pazienza, sono sicuro che riuscirà a fare la sua squadra. I risultati delle prime tre partite non sono stati quelli che ci si aspettava. Siamo ancora agli inizi, è troppo presto per esprimere giudizi. Il leader dei rossoblù è Joao Pedro. Qualcuno si è stupito per la sua stagione da record dell’anno scorso, non io. Ho avuto la fortuna di allenarlo a Cagliari, ha grandi qualità tecniche e umane».

I NUMERI 10 DI ZOLA – Mai scontata la domanda su quali son stati i numeri 10 che più hanno ispirato il giocatore sardo nella sua carriera calcistica: «Maradona, per me, è stato un punto di riferimento. Ci sono anche Platini e Zico: giocatori che sapevano trasformare una giornata in fantasia e divertimento per tutti».

IL CALCIO DI OGGI – Ci sono differenze tra il calcio odierno e quello giocato da Zola? «Il calcio di oggi è molto diverso rispetto ai tempi in cui giocavo io. Il ruolo del fantasista non esiste praticamente più perché i 10 giocano in più posizioni. Ci sono dei giocatori che mi piacciono molto. Quali? Insigne e Zaniolo».

CAMPIONATO 20/21- Data la particolare situazione che l’intero mondo sta vivendo, Magic Box è stato interpellato anche sul campionato di Serie A appena iniziato: «Mi aspetto una delle stagioni più competitive di sempre anche se il Coronavirus può mettere il calcio in secondo piano. Vedo molto bene il Napoli e il Milan. Pioli ha trovato l’equilibro perfetto per la sua squadra. Mi aspetto tanto dall’Inter, da Conte ma la favorita è la Juventus. Lo dice la storia e Pirlo farà una rivoluzione».

IL FUTURO DI MAGIC BOX – Gianfranco Zola, che per il momento ha messo da parte la carriera di allenatore per la famiglia, non ha dubbi: «Quando deciderò di rimettermi sul mercato gli obiettivi saranno il calcio italiano, la Premier e la Championship. La più grande gioia della mia vita da calciatore è aver concluso la carriera al Cagliari. Di errori ne ho commessi tanti ma rifarei tutto, non sarei diventato quello che sono».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!