Zenga: «Il campo ci manca, ma in questo momento può aspettare»

Zenga cagliari
© foto 04-03-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Presentazione Zenga. Foto Gianluca Zuddas per CagliariNews24.com. Nella foto: Zenga

Stop globale per emergenza coronavirus. Il commento del mister del Cagliari Zenga: «Ci vorrà tempo, rispettiamo le regole»

Subentrato all’ex mister Rolando Maran, Walter Zenga è approdato a Cagliari con tante idee per la testa, pronto a mostrare a tutti i tifosi rossoblù la sua voglia di volare alto e tornare ad occupare magari qualche posizione dell’alta classifica. Ma il suo progetto calcistico si è bloccato praticamente subito, prima ancora di iniziare questa avventura sarda. A causa della pandemia che sta affliggendo il mondo intero, l’allenatore dei cagliaritani è costretto (così come tutti) a passare le giornate chiuso in casa, nella speranza di tornare alla normalità il prima possibile. E proprio sull’emergenza coronavirus, Zenga ha rilasciato un’intervista a L’Unione Sarda: «Il campo manca tanto, ovviamente, non solo a me ma a tutti, credo, alla gente che si vuole divertire negli stadi e alla tv».

LA QUARANTENA – Questo periodo di isolamento forzato mister Zenga lo sta trascorrendo nel centro sportivo di Asseminello, rispettando il decreto emanato da Conte: «Non è facile, ma dobbiamo dare l’esempio. Rispetto le regole, vivo distante dagli altri che sono qui. Spero tutti capiscano che possiamo fare qualcosa solo osservando tutte le regole. Ci vorrà del tempo, ma ce la faremo». Terminato questo momento critico, il tecnico si augura inoltre di poter conoscere tutta la Sardegna, girare per Cagliari e scoprire le bellezze dell’entroterra.

IL LAVORO CONTINUA – Non esiste pausa per il neo allenatore che, nonostante si debba stare lontani dal campo, si è comunque organizzato le giornate in modo da tenersi sempre impegnato: «Se si torna in campo, saranno tredici finali, un mini-campionato».

SEGUI CAGLIARINEWS24 ANCHE SU INSTAGRAM