Cagliari, Zenga: «Vorrei restare, potremmo fare grandi cose»

cagliari zenga
© foto 12-07-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Lecce. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: Zenga

Così Walter Zenga dopo il successo del suo Cagliari contro la Juventus

Un successo per dare un colpo di spugna all’ultimo mese. Il Cagliari supera una Juventus appagata grazie ai gol di Gagliano e Simeone e Walter Zenga si presenta sorridente ai microfoni di Dazn: «E’ la miglior partita come risultato, abbiamo battuto la Juventus campione d’Italia, è sempre una grande gioia per tutti: squadra, tifosi, città e regione. Abbiamo giocato anche altre gare con questo piglio, poi ci sono mancati tanti elementi importanti, anche Rog ha giocato nonostante i suoi problemi. Siamo contenti perchè questa è  una squadra che non ha mai mollato, abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo. Potendo lavorare, potremmo fare grandi cose. La soddisfazione di vedere Faragò mediano con Ionita…E anche tre dietro che si sono comportati benissimo. Anche Joao Pedro ha fatto una partita straordinaria. E poi Gagliano ha dimostrato che il settore giovanile del Cagliari, dopo Barella, può tirare fuori giovani di grande interesse».

«Abbiamo potuto lavorare poco, ma quel poco l’abbiamo fatto vedere con il Torino ma anche il altre gare: Firenze, Bologna…Abbiamo giocato con spregiudicatezza e voglia. Ieri abbiamo ripreso questa filosofia del gioco palla a terra. Questa squadra se ha la possibilità di allenarsi una settimana può togliersi tante soddisfazioni. Il club merita di stare nella parte sinistra della classifica. Il mio futuro? Credo che scegliere sulla base di un risultato non sia opportuno. Certo, a me piacerebbe iniziare dalla preparazione estiva. Qui ho iniziato il 18 maggio con pochi allenamenti e senza amichevoli. Ringrazio di avere tanti giocatori che hanno tirato la carretta. Il mio l’ho fatto, vado a casa tranquillo perchè so di aver fatto il mio dovere sino alla fine. Deciderà il presidente».