Connettiti con noi

News

Vicario: «È stata una di quelle partite che riempiono il cuore»

Pubblicato

su

Le dichiarazioni del secondo portiere del Cagliari Guglielmo Vicario dopo la vittoria dei rossoblù in Coppa Italia

Ancora una volta Guglielmo Vicario ha dimostrato di meritarsi pienamente il ruolo di vice Cragno. Il secondo portiere del Cagliari, oggi, è stato piuttosto impegnato, soprattutto nel secondo tempo, quando il Verona ha ritrovato le forze e ha creato tante occasioni, segnando ma perdendo per un pelo un match in cui entrambe le squadre hanno lottato davvero fino alla fine, fino all’ultimo secondo di gioco. Ecco le parole dell’estremo difensore udinese al termine della gara.

LA PARTITA – «È stato un match combattutoda entrambe le squadre. Una partita bella, una di quelle che ti riempiono il cuore perché c’è stato agonismo, si è provato proprio il piacere di essere in campo. È stata una grande soddisfazione per noi poter passare il turno perché abbiamo saputo soffrire nei momenti in cui c’era da soffrire ma ci abbiamo creduto e non possiamo che essere contenti della nostra prestazione».

LA PARATA PIÙ DIFFICILE – «Probabilmente quella su Di Carmine ma alla fine credo di aver fatto una discreta prestazione nonostante le difficoltà. Abbiamo fatto una grande gara, abbiamo passato il turno, è questo l’importante».

CAGLIARI-SPEZIA – «Già da domani inizieremo a preparare la partita contro lo Spezia. Parliamo di una squadra che sta bene, che sta proponendo un ottimo calcio. Ci facciamo trovare pronti per dare il massimo così come abbiamo fatto fino a oggi. Speriamo di riuscire a far bene e di portare a casa tre punti importanti».

LA SQUADRA – «Tra tutti noi, mister compreso, si è creata una grandissima empatia. Quando non siamo in campo e guardiamo i nostri compagni in partita ci sentiamo trasportati lì, viviamo le stesse emozioni. Ogni parata di Alessio, per me, è una grandissima emozione, mi dà la forza per poi mettermi in gioco. Lavoriamo sempre con il sorriso. Quando c’è da lavorare lavoriamo, quando c’è da stare insieme ci divertiamo. Per me è come stare in famiglia. È un onore ma allo stesso tempo un piacere per me farne parte».

Inevitabile, in una giornata come oggi, non esprimere il proprio pensiero sul Pibe De Oro Diego Armando Maradona, uno dei calciatori più forti e amati di sempre: «È stato uno choc. Ci ha lasciato il più grande di tutti. Continuerà a giocare anche da lassù e a far splendere così il sole su tutti i campi da calcio».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Advertisement