Verso Cagliari-Fiorentina, il punto sulla squadra di Sousa

© foto www.imagephotoagency.it

Domenica alle 15 il Cagliari ospiterà una Fiorentina galvanizzata dal successo in Europa League di ieri in casa dello Slovan Liberec. La squadra viola ha finora disputato una stagione dai due volti: quattordicesima con soli 9 punti in campionato, prima ed in fuga in Europa.

 

LE CONDIZIONI DEI VIOLA – Nella trasferta europea Paulo Sousa non ha varato il turnover atteso alla vigilia: in campo quasi tutti i titolari schierati con un 4-3-1-2, con Borja Valero dietro le due punte Kalinic e Babacar, entrambe a segno. Panchina iniziale per Bernardeschi e Sanchez, che sono entrati a gara in corso, così come Tello. Per la trasferta di Cagliari, considerato il turno infrasettimanale in programma nella prossima settimana, Sousa potrebbe dare respiro a qualche elemento, su tutti Astori, Bernardeschi e Badelj. Chi, invece, potrebbe riprendersi una maglia da titolare è Ilicic, rimasto in panchina anche contro lo Slovan ed ormai totalmente recuperato.

 

AVVIO DELUDENTE – La squadra viola si trova attualmente al quattordicesimo posto in classifica con 9 punti. Nonostante alla Viola manchi una gara, quella in casa del Genoa da recuperare il 15 dicembre, l’avvio di stagione della squadra di Sousa è stato ampiamente sotto le aspettative: sono ben 9 i punti in meno rispetto alla scorsa stagione. La partenza di campionato risulta addirittura la peggiore degli ultimi dieci anni dopo quella della Fiorentina 2010/11 guidata da Mihajlovic, capace di incamerare appena 8 punti.

 

LEGGERA RIPRESA – La Fiorentina in questo avvio di campionato ha mostrato un gioco troppo lento e prevedibile, facilitando il compito alle difese avversarie. Nella sfida di ieri, nonostante un leggero passo indietro nell’avvio di ripresa, i viola sono stati cinici ed hanno disputato una gara che ha mostrato un netto miglioramento rispetto al passato recente. L’utilizzo contemporaneo delle due punte, atto ad aumentare il peso dell’attacco per risolvere il problema della carestia dei gol, ha funzionato ed è possibile che venga riproposto anche nella sfida di Cagliari. Ottima anche la risposta della squadra all’utilizzo della difesa a quattro. Una soluzione, questa, che Sousa a fine partita ha definito alternativa. Tuttavia non è da escludere che il tecnico, considerata l’ottima risposta dei suoi, riproponga difesa a quattro e centrocampo a tre anche nella sfida del Sant’Elia.

Articolo precedente
allenamentiCagliari, seduta mattutina: out Borriello, colpito dalla febbre
Prossimo articolo
Fiorentina, seduta mattutina: da valutare le condizioni di Babacar