A Udine una sola vittoria per il Cagliari

© foto www.imagephotoagency.it

Udine ha regalato poche gioie ai rossoblù. L’unica affermazione sarda in Friuli risale al 2008. In mezzo tante vittorie bianconere e sette pareggi

La Dacia Arena è un campo stregato per il Cagliari. Il primo precedente in Serie A tra l’Udinese e i sardi risale alla stagione 1979-80. Casagrande portò avanti i rossoblù in avvio di gara, nella ripresa pareggiò i conti Delneri, attuale tecnico bianconero. Le sfide si accesero però nel decennio successivo. Nel dicembre ’92 i ragazzi di Carletto Mazzone lasciarono Udine con l’amaro in bocca. L’argentino Balbo sbloccò la gara di testa al 62′, per poi ripetersi dieci minuti più tardi dal dischetto. Nel finale Pusceddu accorciò le distanze, ma il Cagliari non riuscì a pareggiare. In Friuli i rossoblù sono spesso incappati in giornate no. Pesantissimo il 5-2 del marzo 2000. L’undici guidato da Ulivieri, ormai condannato alla retrocessione nel campionato cadetto, subì due reti nel primo tempo. A inizio ripresa Oliveira e Macellari riaccesero la luce, ben presto spenta da una doppietta di Fiore e da un acuto dell’ex Muzzi. Da segnalare anche il 6-2 del 2009, coi sardi però già salvi superati da un’Udinese in formato europeo. L’unica vittoria ospite è lo 0-2 del 2008 firmato da Acquafresca e Cossu. Quel prezioso successo esterno regalò la salvezza matematica al Cagliari di Ballardini. Impossibile poi non citare Antonio Di Natale, in bianconero dal 2004 al 2016. L’ex attaccante ha spesso deciso le sfide contro i rossoblù. Proprio il classe ’77 e Danilo stesero gli isolani nell’ottobre 2013. L’ultimo precedente in Serie A è quello del 18 gennaio 2015. Alla rete di Joao Pedro risposero i bianconeri Allan e Thereau, nel recupero però Avelar realizzò il definitivo 2-2 dagli undici metri.

Articolo precedente
Udinese-Cagliari, in vendita i biglietti
Prossimo articolo
stadio provvisorioStadio provvisorio, consegnata l’area al Cagliari Calcio