Toronto, altra frecciata di van der Wiel: «Non ho capito le dieci panchine di fila»

© foto Twitter @torontofc

L’ex giocatore del Cagliari Gregory van der Wiel è stato presentato in conferenza stampa dalla sua nuova squadra, il Toronto FC

Altre dichiarazioni e altra frecciata. Gregory van der Wiel, da quando ha firmato per il Toronto FC, continua a non risparmiarsi nei confronti della sua ex squadra. L’olandese, che ha scelto curiosamente il numero 9, si è presentato in conferenza stampa. E, dopo aver definito il Cagliari un piccolo club, ha parlato delle scelte tecniche che l’hanno visto spesso e volentieri fuori dal campo: «In Turchia avevo perso il piacere di giocare, avevo bisogno di andarmene. A Cagliari non ho capito le dieci panchine consecutive, ma non era il momento di discutere».


SOGNO MLS – Evidentemente nella testa di vdW c’era già l’America: «Ho sempre voluto giocare in MLS, sono stato molte volte da questa parte dell’oceano e quello che ho imparato è che qui è molto diverso dall’Europa: la mentalità, il modo in cui le persone vivono lo sport e la professionalità. Penso che da questa parte siano dieci anni avanti».

INSTAGRAM – Gregory van der Wiel ha anche parlato delle critiche che gli sono state fatte per l’utilizzo dei social network. In particolare Instagram, social grazie al quale siamo riusciti a seguire gli spostamenti dell’olandese dalla Sardegna al Canada. «Sono stanco di essere giudicato dal modo in cui vivo la mia vita privata o dalle immagini che pubblico su Instagram – si legge nelle dichiarazioni riportate dal sito ufficiale del Toronto FC – Sono sempre stato una persona che lavora sodo. Ho sempre avuto la mentalità di essere un grande giocatore. Negli ultimi due anni sono stato giudicato e messo da parte da cose diverse dalle mie qualità calcistiche. Volevo essere in un ambiente in cui questo era diverso».

Articolo precedente
Barella, le migliori 5 giocate della sua stagione – VIDEO
Prossimo articolo
Farias sfida Politano: dal calciomercato al campo