Torino, gli avversari più pericolosi per il Cagliari

© foto www.imagephotoagency.it

Domenica alle 15 la sfida tra Torino e Cagliari, valida per la quarta giornata di Serie A: ecco chi sono gli avversari da tenere d’occhio

Domenica 16 ottobre alle 15 il Cagliari di Di Francesco sfida il Toro di Marco Giampaolo. I granata hanno giocato solo due partite in questo campionato (rinviata la gara contro il Genoa), raccogliendo zero punti dopo le sconfitte con Fiorentina e Atalanta. Sia il Torino che il Cagliari sono reduci da una pesante sconfitta contro i bergamaschi, ed entrambe le squadre vorranno rifarsi e cercare lacrima vittoria stagionale. Per i rossoblù potrebbe essere la prima partita buona per valutare effettivamente il lavoro fatto dal nuovo tecnico: l’avversario è decisamente alla portata, e il mercato si è chiuso regalando alla rosa un esterno offensivo su cui puntare per il nuovo sistema di gioco. Ma anche gli avversari, la cui ultima partita ufficiale risale al 26 settembre, cercheranno di riprendere al meglio il cammino in campionato. Ecco dunque chi potrebbe essere i più insidiosi della formazione granata.

BELOTTI – Capitano e goleador, Andrea Belotti è sicuramente il giocatore del Torino che più può far male agli uomini di Di Francesco. L’attaccante della Nazionale è un bomber di razza che sa segnare in ogni modo: il fisico prorompente lo rende una minaccia nel gioco aereo, oltre ad avere un buon tiro con entrambi i piedi abbinato ad un fiuto per il gol che solo i grandi attaccanti hanno. 22 reti nella scorsa stagione, e nonostante i zero punti in classifica ha già timbrato il cartellino per due volte anche in questo campionato. Un banco di prova molto importante per la coppia centrale Godin-Walukiewicz, che cercheranno di contenerlo in tutti i modi.

VERDI – Un giocatore dotato di grande estro e velocità. Parte dalla trequarti, galleggiando tra mediana e difesa avversarie creando spazi e cercando la rifinitura per il tandem offensivo oppure tentando l’iniziativa personale. Anche lui, come Belotti, calcia benissimo sia col destro che col sinistro, e potrebbe rendersi pericoloso su calcio piazzato, una delle sue specialità. Punta spesso l’uomo, cercando di saltarlo per creare la superiorità numerica.

LINETTY – Il motorino del centrocampo torinista è uno degli acquisti targati Giampaolo. Karol Linetty ha stregato il tecnico la scorsa stagione alla Samp e lo ha convinto a portarlo con sé anche all’ombra della Mole. Una mezzala dal grande dinamismo, capace di abbinare ad alti livelli la fase di impostazione con quella di interdizione: è dotato di una buona tecnica di base, anche se la sua dote più importante è il senso della posizione, con il quale sa sempre come intercettare le giocate avversarie e creare scompiglio nelle retroguardie che incontra con inserimenti nell’area avversaria.

SIRIGU – Da diversi anni a questa parte è uno dei migliori portieri del nostro campionato. Il portiere sardo è una certezza della retroguardia granata: i suoi interventi miracolosi salvano spesso il risultato, e la sua dote di pararigori potrebbe tornare utile alla squadra di Giampaolo.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!