TOP11 Centenario: chi è stato il miglior difensore centrale della storia del Cagliari?

top11 cagliari centenario
© foto CagliariNews24.com

Il nostro sondaggio per votare la miglior TOP11 dei 100 anni di storia del Cagliari Calcio: chi sono stati i migliori difensori centrali rossoblù?

Dal 1920 al 2020. Cento anni di storia del Cagliari Calcio, che si appresta a festeggiare il traguardo a fine maggio. La nostra redazione ha scelto di far decidere a voi lettori la TOP11 del Centenario del club rossoblù. Proseguiamo il nostro sondaggio con i difensori centrali: chi sono stati i migliori?

QUI IL SONDAGGIO PER IL PORTIERE
QUI IL SONDAGGIO PER IL TERZINO DESTRO

  • Pierluigi Cera: capitano del Cagliari dello scudetto, arretrò in difesa proprio durante la cavalcata tricolore per sopperire all’infortunio del libero Giuseppe Tomasini. In quel ruolo giocò anche i Mondiali del 1970 con l’Italia. È il sesto giocatore per presenze in Serie A con la maglia rossoblù con 240 presenze. All’attivo anche 4 reti.
  • Giuseppe Tomasini: libero del Cagliari dello scudetto fino all’infortunio, che gli costarono anche la qualificazione al Mondiale messicano. È entrato nella storia del club non solo per la vittoria del campionato, ma anche perché faceva parte di una difesa impenetrabile che detiene ancora oggi il record di minor numero di gol subiti in un campionato a 16 squadre.
  • Comunardo Niccolai: ricordato più che altro per le sue autoreti, in realtà lo stopper della squadra dello scudetto era un signor difensore e costituì la retroguardia degli anni d’oro del Cagliari. Come Cera e tanti altri di quella squadra, fu convocato per il Mondiale del 1970.
  • Matteo Villa: per 10 anni è stato baluardo della difesa rossoblù, diventando anche capitano del Cagliari degli anni ’90. Protagonista della cavalcata in Coppa Uefa, vanta quasi 300 presenze tra A, B e coppe.
  • Diego Lopez: altro storico capitano del Cagliari. Dal 1998 al 2010 in rossoblù, con oltre 300 presenze (è settimo nella storie del club), 9 gol segnati e un amore per la maglia che resiste ancora, nonostante le esperienze poco fortunate da allenatore in Sardegna.
  • Davide Astori: a Cagliari è arrivato giovane per diventare uomo e giocatore, fino alla meritata convocazione in Nazionale. In 6 anni ha dimostrato di essere tra i migliori nel suo ruolo in campionato. Dopo la sua prematura scomparsa, il club ha ritirato la maglia numero 13 in suo onore.

PUOI VOTARE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

💯 #TOP11CENTENARIO: Componiamo insieme a voi la miglior formazione di sempre della storia del #Cagliari⛔️ Chi è stato il miglior difensore centrale? Passano i primi dueVotate con le reactions alla foto 👇

Gepostet von CagliariNews24 am Montag, 30. März 2020