Tedino: «A Cagliari servirà un Palermo perfetto»

palermo
© foto www.imagephotoagency.it

Tedino, tecnico del Palermo, parla alla vigilia del match di Cagliari: «I rossoblù sono una squadra organizzata, dovremo rasentare la perfezione»

In mattinata, oltre a Rolando Maran, ha parlato in conferenza anche Bruno Tedino. In vista del terzo turno di Coppa Italia di domani, il tecnico del Palermo ha fatto il punto della situazione in casa rosanero per poi passare ad analizzare i rossoblù: «Non mi piace sviolinare, mi piace dire le cose con razionalità. Puscas è intelligente ed ha enormi qualità. Ringrazio la società ed il direttore per lo sforzo fatto per portarlo a Palermo, posso solo essere soddisfatto per l’arrivo del ragazzo, che è si è presentato con un lavoro incompleto: non si è allenato regolarmente nell’ultima settimana. Pensiamo che la cosa migliore sia introdurlo gradualmente, a Cagliari non ci sarà perchè è indietro nel percorso lavorativo».

CAMBIAMENTI – «Dovremo lavorare sull’anticipo e cercare di portare via i risultati, va in campo chi ha fatto meglio nella settimana lavorativa. Il gruppo sta lavorando benissimo e per questo i ragazzi meritano dei complimenti. Credo che a Cagliari faremo qualcosa di diverso, ma non è una bocciatura per gli altri. Vorrei vedere tutti, qualcun in settimana mi ha messo dei dubbi, altri mi hanno dato delle certezze. Balogh ha dimostrato di avere una mentalità diversa, questo per me è importante: il talento è indiscutibile, ma deve metterlo a disposizione della squadra. Vedere una squadra che gioca bene a calcio domani significa che siamo perfetti».

IL CAGLIARI – «Il Cagliari ha messo in difficoltà l’Atletico Madrid tre giorni fa, è una squadra rodata e gioca insieme da molto tempo, ha uno dei tecnici più bravi della categoria. Il Cagliari è una squadra organizzata, fa del ritmo e delle transizioni il calcio migliore, con un palleggio all’altezza della situazione. Il Palermo dovrà rasentare la perfezione per tenere il campo».

Articolo precedente
Cagliari-Palermo, i convocati di Maran: c’è Bradaric
Prossimo articolo
colombatto perugiaCalciomercato Cagliari: Capuano, Caligara e Colombatto in uscita