Connettiti con noi

Avversari

Sottil: «Esultanza? Mi dispiace, ma ho sentito brutte parole come sono entrato in campo»

Pubblicato

su

Risponde così l’ex giocatore rossoblù all’esultanza da cui sono scaturite una serie di polemiche

Non è rimasto in silenzio Riccardo Sottil. L’esterno della Fiorentina ex Cagliari ha segnato il gol del definitivo 1-1 proprio contro i sardi. Il giocatore ha spiegato sui social il motivo dell’esultanza polemica che gli è costata cartellino giallo.

«Nella mia carriera ho sempre dato tutto me stesso per la maglia che indosso, e non mi sono mai risparmiato. Nemmeno durante il periodo vissuto a Cagliari, dove tra l’altro sono stato costretto a convivere con un brutto infortunio per diverso tempo. Ma ci ho sempre messo professionalità, serietà e passione».

«Mi dispiace per quello che è successo ieri. Da quando sono entrato in campo ho ricevuto un’accoglienza che non mi aspettavo da parte di alcuni tifosi e ho sentito parole di certo non carine nei miei confronti. Capita, nel calcio, e lo accetto. Ma alle volte, nel calcio, soprattutto a caldo, capita anche di non riuscire a gestire certe reazioni. Mi dispiace sia andata cosi, testa al prossimo impegno».

Advertisement