Serie A, l’Unione Consumatori riceve lamentele: no al calcio di notte

lega serie a calcio
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A nel caos, l’Unione Consumatori riceve decine di lamentele per il calcio il notturna. La scelta, tuttavia, è obbligatoria per le parti

La nuova Serie A ha un format piuttosto particolare per quanto riguarda gli orari. Le partite in programma alle 21.45 finiscono a ridosso di mezzanotte e l’Unione Consumatori ha ricevuto molte lamentele a riguardo dagli abbonati.

La scelta, come fatto sapere dal Corriere dello Sport, è piuttosto obbligata. In primis l’Aic ha preteso che non si giocasse in pieno pomeriggio a causa del caldo, successivamente la Lega è stata costretta a dover scavare questi slot per rispettare le televisioni.