Connettiti con noi

Hanno Detto

Sarri: «Cagliari nettamente superiore ai risultati sin qui ottenuti»

Pubblicato

su

Sarri: «Cagliari nettamente superiore ai risultati sin qui ottenuti». Le parole del tecnico della Lazio

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa in avvicinamento a Cagliari-Lazio.

CAGLIARI – «La partita è difficile perché il Cagliari è una formazione nettamente superiore come valore ai risultati conseguiti sin qui, poi per il fatto che hanno cambiato allenatore e può darsi abbiano una reazione molto forte a livello motivazionale. Ci dobbiamo aspettare una partita difficile, non ci dobbiamo aspettare niente di facile».

PROBLEMI A CENTROCAMPO – «Abbiamo dei quinti a cui stiamo cercando di far fare i quarti, i difensori esterni. Abbiamo interni con caratteristiche offensive, abituati a giocare con una punta, una punta e mezzo, chiediamo qualcosa di fondamentalmente diverso. I tre hanno grande dinamismo, non hanno punte di accelerazione molto elevate ma io penso che questo tipo di gioco sia più mentale che fisico. Tutti si pensa che pressare sia un grandissimo dispendio fisico ma se la squadra è corta si corre meno rispetto a una partita più aperta. Noi col Milan abbiamo corso più del Milan e abbiamo accelerato di più. Visivamente non si è visto, anche la mia sensazione dalla panchina era diversa. Questi sono tre giocatori di qualità e i giocatori di qualità si possono adeguare a qualsiasi modo di giocare».

LA VIGILIA – «La stiamo vivendo bene, sapendo che bisogna fare una partita difficile. Il livello del campionato italiano sta aumentando. Ho pochi mezzi per potermi difendere in giustizia ordinaria ma cercherò di sfruttarli tutti».

AMBIENTE – «Non so cosa intendi per ambiente ma l’ambiente qui a Formello è tranquillo e concentrato».

PASSI IN AVANTI – «Ho già risposto. Ho visto dei passi in avanti dal punto di vista tattico, non qualitativo. E’ chiaro che a livello mediatico le partite vengono valutate in base alla qualità e ai risultati, in base alla tattica no perché ci sono poche persone che lo possono fare. La squadra è stata più corta, più ordinata e con baricentro più alto».

ERRORI – «Abbiamo sbagliato tecnicamente, sia con il portiere che davanti la porta avversaria. Io ho visto una squadra che è entrata in campo con buona personalità: nei primi 20 minuti abbiamo fatto bene, i primi 20 minuti sono stati nettamente a nostro favore».

QUI LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE