Sampdoria-Cagliari, le pagelle: non è ancora Primavera

© foto Valentina Martini

Le pagelle di Sampdoria-Cagliari

Il Cagliari contro la Sampdoria (qui la cronaca e il tabellino) cede solo per un calcio di rigore trasformato da Quagliarella.


Le pagelle del Cagliari

Cragno 7: Miracoli e riflessi che permettono al Cagliari di resistere agli assalti blucerchiati. Un intervento super su Quagliarella da distanza ravvicinata. Intuisce anche il rigore, ma il tiro del capitano della Samp è troppo angolato.

Padoin 6: Riproposto da terzino destro fa il suo, proponendosi in avanti soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa finisce inevitabilmente per ridurre il suo raggio d’azione, sia per la stanchezza sia per una Sampdoria con un baricentro decisamente più avanzato. (Dal 73’ Srna s.v.: Maran lo butta nella mischia per provare a recuperare la gara, ma non ha occasione di incidere).

Ceppitelli 6: Contiene gli attacchi della Sampdoria senza commettere errori evidenti.

Pisacane 6: Come il compagno di reparto. La squadra subisce la pressione ma la coppia difensiva sbaglia poco e niente.

Pellegrini 5.5: Protagonista in negativo dell’episodio che decide la partita, anche se il contatto con Gabbiadini non sembra essere proprio da rigore. Rispetto alle precedenti uscite spinge poco sulla fascia sinistra.

Deiola 5: Un brutto fallo che potrebbe costare il rosso, ma nonostante il richiamo del Var Massimi lo grazia. Sbaglia troppi palloni a centrocampo. (Dal 73’ Faragò s.v.: Come Srna, entra negli ultimi venti minuti senza possibilità si svoltare la partita).

Cigarini 5.5: Ha meno spazio rispetto alla gara contro il Parma e in fase di costruzione ne risente. Ci prova da fuori senza successo.

Ionita 5.5: Si nota poco, fa lavoro sporco di contenimento, ma dovrebbe fare decisamente di più in fase di possesso.

Barella 6: Sulla trequarti prova spesso a inventare la giocata. Il Cagliari si affida a lui, ma nonostante diversi spunti interessanti non arriva il colpo decisivo.

Doratiotto 6: Esordio timido ma intraprendente per il giovane attaccante della Primavera, chiamato a sostituire tutti gli attaccanti infortunati della rosa di Maran. L’impegno non manca. Non si poteva chiedergli di più. (Dal 79’ Verde s.v.: Esordio anche per l’altro attaccante della Primavera, che nei pochi minuti a disposizione non ha l’occasione per pareggiare l’incontro).

Pavoletti 5: Il peso dell’attacco è sempre più sulle sue spalle, a maggior ragione oggi considerando gli infortuni. Gli arrivano però pochi palloni. Non sfrutta l’assist di Barella, facendosi anticipare da Audero.

Maran 5.5: Gli infortuni sono stati un fattore decisivo per questa partita. Mostra coraggio, lanciando un Primavera dall’inizio. La squadra regge bene, soprattutto nel primo tempo, ma senza cambi all’altezza era difficile trovare il pareggio una volta andati sotto.


Le pagelle della Sampdoria

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6; Sala 6, Colley 6.5, Andersen 6.5, Murru 6 (dall’80’ Bereszynski sv); Praet 6, Ekdal 6, Jankto 5.5; Saponara 5 (dal 53′ Gabbiadini 6.5); Defrel 5 (dall’88’ Vieira sv), Quagliarella 6.5.
A disposizione: Rafael, Belec, Bahlouli, Sau, Tavares, Ferrari.
Allenatore: Giampaolo 6.