Tachtsidis: «Carichi a mille, a Roma sarà un grande Cagliari»

Tachtsidis
© foto www.cagliarinews24.com

Panagiotis Tachtsidis mette nel mirino la sfida di domani sera contro la Roma, sue ex squadra: «Motivati e pronti per fare una grande gara»

La gara contro la Roma non può essere come tutte le altre per Panagiotis Tachtsidis, che in riva al Tevere nella stagione 2012/13 ha esordito in Serie A. Fortemente voluto dall’allora tecnico giallorosso Zdenek Zeman, il classe 1991 arrivava dall’ottima stagione in Serie B con l’Hellas Verona (fu nominato miglior centrocampista del campionato in base all’indice valutazione giocatore). Da lì è cominciata la sua avventura in Serie A, dal continuo ballottaggio con un mostro sacro giallorosso come De Rossi alle esperienze con le maglie di Catania, Torino, Verona e Genoa. Dopo la gara contro il Grifone, club che lo ha portato in Italia, Tachtsidis si appresta a sfidare nuovamente il suo passato. I 26 punti raccolti finora collocano il Cagliari al decimo posto, con un rassicurante vantaggio di 16 punti sulla terzultima. Contesto che permette ai sardi di andare a Roma con la giusta spensieratezza.

TACHTSIDIS PUNTA LA ROMA – Domani i sardi saranno ospiti della Roma e per il centrocampista la squadra di Rastelli può fare bene anche all’Olimpico: «Loro stanno bene e sono carichi a mille. Noi, pure. Abbiamo attraversato qualche attimo difficile ma vedrete un altro Cagliari: motivato e pronto per una grande partita», riporta la Gazzetta dello Sport. Dopo un buon avvio con la maglia rossoblù, il greco ha avuto una netta flessione, culminata con la distorsione alla caviglia destra: «Il mister è molto attento a chi rientra da un infortunio. La distorsione alla caviglia che mi ha bloccato a fine anno è in archivio». Elogiato anche da Rastelli nella conferenza stampa odiernaDomenica scorsa ho dovuto buttarlo nella mischia senza riscaldamento. Dopo aver propiziato il nostro gol si è acceso»), Tachtsidis è pronto a raccogliere una maglia da titolare in cabina di regia e lanciare l’assalto alla Capitale: «Il Cagliari non è quello delle imbarcate, stiamo lavorando duro per mostrare quel che sappiamo fare».

Articolo precedente
Calciomercato Cagliari, Palermo e Sampdoria pensano ad Ibarbo
Prossimo articolo
roma spallettiRoma, Spalletti avvisa il Cagliari: «Non siamo quelli dell’andata»