Ripresa Serie A, piano di rientro per i giocatori all’estero: la strategia

cagliari-roma
© foto www.imagephotoagency.it

Ripresa Serie A, si studia il piano per gli allenamenti ma c’è il nodo dei giocatori stranieri rientrati nei rispettivi paesi: la situazione

Per far sì che la ripresa della Serie A possa essere concreta innanzitutto dovrà allentarsi la situazione legata al Coronavirus. Allo stesso tempo si pensa a far ricominciare il campionato, col nodo allenamenti da risolvere.

Il Corriere dello Sport sottolinea innanzitutto che diverse squadra italiane hanno autorizzato la partenza dei giocatori stranieri (il solo Olsen per il Cagliari). Chi è partito ha dovuto sottostare a una quarantena obbligatoria di 14 giorni nel proprio paese e dovrà fare lo stesso in Italia. Questo vuol dire che alcuni potrebbero non potersi allenare subito al rientro, ma attendere anche oltre metà maggio se le chiamate non dovessero essere immediate.