Rafael para-rigori: è il terzo in stagione

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere brasiliano del Cagliari Rafael ha parato il terzo rigore in stagione

Alberto Paloschi, Cyril Thereau e Manuel Pucciarelli. Tre attaccanti, tutte vittime di Rafael de Andrade Bittencourt Pinheiro, il portiere del Cagliari rivelatosi un vero e proprio para-rigori. Contro l’Empoli è arrivato il terzo penalty neutralizzato della sua stagione. Un record personale per l’estremo difensore brasiliano che aveva iniziato il campionato come secondo di Storari. Nel girone d’andata, quando giocò proprio al posto dello squalificato Storari contro l’Atalanta di Gasperini, respinse la conclusione centrale di Paloschi e si rivelò decisivo per il 3-0 finale. Il secondo è arrivato, invece, poche settimane fa, contro l’Udinese, quando ipnotizzò il francese Thereau, anche se alla fine i bianconeri vinsero comunque 2-1. Ieri, nella vittoria contro l’Empoli, è stato il turno di Manuel Pucciarelli.

IL SEGRETO – Tre indizi fanno una prova e tre rigori parati non sono più un caso. Rafael, infatti, studia in settimana, sul pc o sullo smartphone, i rigoristi avversari per farsi trovare pronto all’appuntamento con gli undici metri. Merito anche del preparatore David Dei e di tutto lo staff tecnico, come sottolineato dallo stesso brasiliano nel post-partita: «I rigori parati? Il merito è del gruppo, il mio ruolo è particolare ma si può studiare come parare i rigori e lo staff ci aiuta molto con simulazioni e filmati. È andata bene anche oggi e mi fa piacere. Non è un caso, è frutto di studio ed è il mio lavoro: cerco di parare, poi è chiaro che se l’attaccante cambia angolo all’ultimo secondo ci puoi fare poco. Condivido questo merito con il preparatore Dei e con tutti i membri dello staff».

Articolo precedente
joao pedro cagliariJoao Pedro: «4-2-3-1? L’importante è tenere l’equilibrio»
Prossimo articolo
CagliariNews’ Award: il migliore contro l’Empoli è Farias