Rafael: «Cagliari, progetto convincente e gruppo compatto»

rafael cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Rafael a tutto tondo sul Cagliari: dall’arrivo in rossoblù alla conquista dei pali, fino al benvenuto per il connazionale Gabriel. Il portiere brasiliano si racconta e guarda al futuro della squadra

Arrivato un anno fa per fare il secondo portiere in Serie B, Rafael si ritrova oggi titolare del Cagliari nella massima serie grazie al lavoro costante in allenamento e in partita. Intervistato da Radiolina, il brasiliano ha raccontato il segreto suo e del gruppo: «Mi sono sempre allenato al massimo perché il mister nel corso della stagione può avere bisogno di tutti. Non solo: alzando il ritmo degli allenamenti, finisci con lo stimolare i titolari. Siamo un bel gruppo, ognuno fa la sua parte ogni volta che viene chiamato in causa. Diamo tutto per la maglia del Cagliari». Un matrimonio, quello con la maglia rossoblù, su cui Rafael non ha ripensamenti: «Il Presidente mi ha illustrato il suo progetto e mi ha convinto in un attimo, anche se all’epoca voleva dire scendere di categoria. Ho fatto una scelta e non me ne sono pentito. Ho trovato un grandissimo gruppo, che mi ha accolto benissimo e facilitato il mio inserimento in ogni modo. Tra l’altro, avevo avuto come compagni al Verona dei calciatori sardi come Cossu e Cocco ed ex giocatori del Cagliari come Agostini, Farias e Nenê: insomma, la Sardegna era nel mio destino. La città è molto simile a Santos, dove ho giocato. I sardi sono fantastici, mi hanno aiutato tanto nei primi tempi della mia permanenza qui». Ora il posto da titolare torna in discussione per l’arrivo di Gabriel, altro brasiliano volante, che il numero uno rossoblù ha accolto col sorriso: «Un ragazzo eccezionale. Abbiamo parlato tanto, anche di come l’esperienza in Italia sia servita a migliorare la tecnica, dato che qui si usa un metodo di allenamento molto diverso rispetto al Brasile».

Articolo precedente
faragòFaragò: «Ho voluto il Cagliari a tutti i costi»
Prossimo articolo
soccer sevens cagliariCagliari, il giovane Ciocci convocato nell’Italia Under 15