Quale Cagliari scenderà in campo sabato?

© foto 25-10-2020 Cagliari-Crotone, Sardegna Arena. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: abbraccio del Cagliari

La sfida di sabato contro la Sampdoria si fa sempre più vicina. Il Cagliari si prepara a contrastare la sua bestia nera: Quagliarella

Sabato si avvicina e il Cagliari di Eusebio Di Francesco si prepara, sia mentalmente che fisicamente, a una partita che non sarà sicuramente semplice. La Sampdoria di quest’anno, infatti, non è la stessa della scorsa stagione, battuta alla Sardegna Arena per 4-3 dopo un match pieno di colpi di scena. Claudio Ranieri, che ormai si trova alla guida dei blucerchiati da due campionati, ha completamente cambiato la personalità della sua compagine che, capitanata da Fabio Quagliarella, aspira a diventare una vera e propria macchina da guerra.

QUAGLIARELLA – La carta d’identità segna 37 anni ma il suo carisma e la sua potenza lo portano a giocare quasi come un ragazzino. Di qualità si intende. D’altronde non è un caso se è diventato uno degli avversari più temuti da tutte le squadre. Anche dal Cagliari che lo elegge ufficialmente come sua bestia nera: in 20 partite l’attaccante campano ha segnato in tutto 10 gol, 7 con la maglia della Samp, uno con quella del Torino e due con l’Udinese. Ranieri affida la partita a Fabio Quagliarella e Di Francesco, che lo conosce bene, sta preparando un Cagliari all’altezza, pronto a disarmare il suo nemico più pericoloso.

IL CAGLIARI DI SABATO – Il punto debole del Cagliari è, come si è visto, la difesa. Il mister abruzzese, per tutta questa settimana di allenamento e di preparazione alla gara, si è focalizzato sulla fase di non possesso e sulla ricerca di un equilibrio che permetta alla squadra di non essere troppo sbilanciata. Si è parlato più volte dei cambi che si potrebbero effettuare in vista del match contro la Sampdoria: nel reparto difensivo non si vuole rinunciare a Walukiewicz e Godin che sembrano aver trovato una buona intesa. A sinistra confermato Lykogiannis mentre a destra, Zappa, un po’calato nelle ultime prestazioni, potrebbe cedere il posto a Paolo Faragò. Spingendoci un po’ più avanti, verso l’attacco, Adam Ounas potrebbe entrare già dal primo minuto a discapito del giovane Riccardo Sottil che dopo cinque gare, dovrà probabilmente rinunciare alla maglia da titolare.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!