Quagliarella: «Cragno voleva disturbarmi, io ho urlato la mia gioia»

quagliarella
© foto Valentina Martini

Sampdoria-Cagliari, Quagliarella spiega il gesto di esultanza rivolto verso Cragno dopo la trasformazione del calcio di rigore

Fioccano le polemiche su Fabio Quagliarella, oggi tornato a segnare dopo qualche giornata di digiuno, per l’esultanza dopo il gol trovato dal dischetto degli undici metri. L’attaccante della Sampdoria è andato subito a cercare Alessio Cragno e ha festeggiato provocatoriamente in faccia al portiere del Cagliari, scena che ha scatenato i social. Proprio dai social arriva la precisazione di Quagliarella, che su Instagram spiega di aver esultato così dopo che il portiere avversario aveva provato a disturbarne l’esecuzione del rigore. «Con questo post voglio raccontarvi una storia di campo che oggi non si è vista in tv» scrive l’attaccante «C’era una volta un portiere che voleva disturbare un attaccante che doveva calciare un rigore. Il portiere spostò una prima volta la palla dal dischetto. Poi, non contento, disse all’arbitro che la palla non era nel posto giusto. Si perse un po’ di tempo. Ma l’attaccante tirò ugualmente il calcio di rigore. E, come nelle fiabe a lieto fine, fece gol, urlando tutta la sua gioia, ma senza insultare nessuno, dentro e fuori dal campo. Avrei preferito non fosse accaduto nulla, né prima né dopo l’episodio, ma mi sembrava doveroso chiarire perché sto leggendo cose non del tutto veritiere». QUI le parole di Cragno a fine gara.

View this post on Instagram

Con questo post voglio raccontarvi una storia di campo che oggi non si è vista in tv. “C’era una volta un portiere che voleva disturbare un attaccante che doveva calciare un rigore. Il portiere spostò una prima volta la palla dal dischetto. Poi, non contento, disse all’arbitro che la palla non era nel posto giusto. Si perse un po’ di tempo. Ma l’attaccante tirò ugualmente il calcio di rigore. E, come nelle fiabe a lieto fine, fece gol, urlando tutta la sua gioia, ma senza insultare nessuno, dentro e fuori dal campo”. Avrei preferito non fosse accaduto nulla, né prima né dopo l’episodio, ma mi sembrava doveroso chiarire perché sto leggendo cose non del tutto veritiere. #forzasamp #sampcagliari

A post shared by Fabio Quagliarella (@fabioquagliarella27_official) on