Primavera 1, un pari in casa del Genoa

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

La penultima giornata di campionato Primavera termina con un pari in extremis per il Cagliari. Dopo lo svantaggio iniziale, è Verde ha siglare il pareggio

Una penultima giornata di campionato con poche emozioni quella tra la Primavera del Cagliari e quella del Genoa. Il match si è chiuso 1-1 con i genoani subito in vantaggio al 7′ minuto con un rigore firmato da Bianchi. I sardi hanno trovato il pari soltanto a 20 secondi dal fischio finale, in pieno recupero, grazie ad una zampata di Verde. Una partita difficile che ha comunque regalato un punto agli isolani che continuano a sperare nel sesto posto che vale i playoff. I cagliaritani ora a pari punti con il Chievo, impegnato lunedì contro l’Udinese, e a +3 sulla Juventus (in scena sabato contro la Roma).

PRIMO TEMPO IN SVANTAGGIO – Il Cagliari scende in campo con una formazione rivoluzionaria: ben quattro punte in campo (Contini, Marigosu, Verde e Doratiotto) e due soli centrocampisti (Kanyamuna e Lombardi). Appena 6 minuti di gioco e il Genoa si fa subito pericoloso dalle parti di Daga: Piccardo lanciato in porta viene a contatto con Cadili e per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Dagli 11 metri si presenta Bianchi che, calciando forte e centrale, insacca la rete del vantaggio per la sua squadra. Il primo vero guizzo degli isolani arriva al 22′, con Contini che da ottima posizione in area non riesce a calciare verso lo specchio. Poco dopo rispondono i liguri con Bianchi che sciupa un’ottima occasione servitagli da Piccardo. Sempre Bianchi al 35′ vola a destra ma il suo cross non trova compagni, poi l’azione prosegue e il numero nove genoano non arriva per un soffio all’appuntamento col gol. Il primo tempo si chiude dunque con i sardi sotto di una marcatura.

LA RIPRESA E IL GOL – Il secondo tempo inizia con il primo cambio per il Cagliari: fuori Kouadio e dentro Porru. I primi 25 minuti passano senza nessuna emozione e con gioco abbastanza piatto da entrambe le parti. Al 69′ i cagliaritani hanno due ottime occasioni: prima Lombardi trova bene Doratiotto, che in area piccola non trova la porta col piatto destro, poi sul tiro dalla bandierina di nuovo Lombardi che incorna alto di un soffio. Dieci minuti dopo è ancora il capitano dei liguri a far paura entrando in area da sinistra e impensierendo con la punta difesa e portiere isolani. Sul finale il Cagliari tenta l’assalto con Cadili, Contini e Lombardi senza mai trovare la conclusione giusta. Poco prima dell’inizio del recupero, mister Canzi da spazio anche a Desogus (classe 2002, al suo esordio in Primavera) entrato al posto del capitano Cadili. Quattro i minuti di recupero concessi e quando ormai sembrava svanita ogni speranza ecco il pareggio sardo: punizione dalla trequarti, anche l’estremo difensore Daga si catapulta in area, dalla mischia esce fuori la girata di destro di Verde per un 1-1 prezioso nella corsa playoff a 90′ dalla fine della stagione regolare.

Primavera 1, Genoa-Cagliari 1-1: il tabellino

GENOA (4-3-3): Russo; Piccardo (83′ Gasco), Adamoli, Njie, Raggio; Vasco Oliveira, Karic (88′ Zvekanov), Rovella; Bianchi, Masini, Ventola (72′ Micovschi).
A disposizione: Raccichini, Zanoli, Dumbravanu, Verona Gronberg, Cleonise, Criscito, Petrovic, Ruggiero, Candela. Allenatore: Carlo Sabatini

CAGLIARI (4-2-3-1): Daga; Kouadio (46′ Porru), Carboni, Boccia, Cadili (87′ Desogus); Lombardi, Kanyamuna; Contini, Doratiotto, Marigosu (63′ Lella); Verde.
A disposizione: Cabras, Pici, Albini, Aly, Dore, Acella. Allenatore: Max Canzi

ARBITRO: Enrico Maggio di Lodi (Buonocore di Marsala e Votta di Moliterno)

RETI: 7′ rig. Bianchi (G), 94′ Verde (C)

AMMONITI: Russo (G), Lombardi (C), Doratiotto (C), Bianchi (G), Cadili (C)