Nainggolan, Pellegrini e non solo: vicino l’accordo per i prestiti

pellegrini cagliari
© foto 29-09-2019 Cagliari, Calcio Serie A 2019/20, Sardegna Arena, Cagliari vs Hellas. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Pellegrini

Il 30 giugno si avvicina inesorabile: stretta di club ed AIC per trovare un accordo collettivo sui prestiti in scadenza. A Cagliari ballano in cinque

Passi in avanti verso l’accordo collettivo relativo ai prestiti in scadenza il prossimo 30 giugno. I club, come riferito da Sky Sport, hanno ormai raggiunto l’intesa virtuale sui calciatori in prestito condizionato, vale a dire con diritto od obbligo di riscatto. Resta ancora qualche ombra sui prestiti che non prevedono condizioni, i cosiddetti prestiti secchi, ma si conta di giungere ad un accordo nel quale rientri anche questa categoria. Servirà, nel secondo caso soprattutto, l’assenso dei calciatori. E l’AIC ha già dato la propria disponibilità a prolungare in blocco i prestiti, a condizione che si riveda l’accordo collettivo e si ridiscuta degli stipendi di marzo ed aprile. Trovando un accordo collettivo tra club e calciatori, si ridurrebbe in maniera rilevante il numero di calciatori a rischio, cerchia nella quale rientrerebbero soltanto i tesserati in prestito provenienti da leghe straniere: qui saranno decisivi i contatti individuali tra i club interessati.

DA ROMAGNA A FARIAS: LA SITUAZIONE DEI ROSSOBLÙ IN PRESTITO

IL CAGLIARI – In ottica estera, il Cagliari con tutta probabilità arriverà ad un accordo con Sturm Graz per Despodov e Celta Vigo per Bradaric. Ma il punto focale riguarda i cinque elementi già in squadra: da Nainggolan a Pellegrini, passando per Olsen, Paloschi e Mattiello. Soltanto l’ultimo è in Sardegna in prestito condizionato e dunque, stando alla fase attuale, l’unico ad esser certo di restare in rossoblu sino al termine della stagione. Per gli altri il discorso attuale è diverso, ma il risultato sembra scritto: con tutta probabilità, considerata anche l’impossibilità di trovare accordi singoli, verrà stretto un accordo collettivo che gli permetterà di restare in rossoblu almeno sino al prossimo agosto.