Pereiro: «Sogno il Mondiale, devo fare bene col Cagliari»

pereiro
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Gaston Pereiro parla dell’Uruguay e sogna di diventare un punto fermo della Celeste. Il giocatore spiega il suo arrivo al Cagliari e guarda avanti

Dall’isolamento passato nella sua casa cagliaritana, Gaston Pereiro parla ai suoi connazionali attraverso i microfoni di Espn. Il giocatore del Cagliari racconta i retroscena del suo trasferimento dal PSV al club rossoblù: «Ho trascorso quattro anni e mezzo a Eindhoven. Al quarto anno mi hanno offerto di rinnovare, ma ho rifiutato perché stavo cercando una nuova sfida e volevo giocare in un altro paese. Quindi il club mi ha detto che dovevo scegliere fra prolungare il contratto o andarmene. Allora ho scelto ad andare a Cagliari».

Per diventare un punto fermo dell’Uruguay di Tabarez è necessario crescere ancora con la maglia del Cagliari, Pereiro lo sa bene: «La Nazionale è un orgoglio enorme, lavoro tanto per poterne fare parte in maniera sempre più stabile. Sogno di giocare un Mondiale, ma so bene che per arrivarci devo innanzi tutto fare bene con la maglia del Cagliari. Il calcio italiano mi sta insegnando ad essere più attento anche senza palla, a usare meglio anche il piede destro e in generale a essere un calciatore più completo».