Pavoletti, troppe proteste: ora è in diffida

© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo Pavoletti ha incassato l’ennesimo cartellino giallo per proteste. Ora l’attaccante del Cagliari è entrato in diffida

Sono state troppe le proteste di Leonardo Pavoletti in questa prima metà di campionato con la maglia del Cagliari. Il cartellino giallo rimediato sabato contro la Juventus è stato il quarto stagionale che fanno entrare l’attaccante di Diego Lopez in diffida. Alla prossima ammonizione sarà squalificato per un turno e, vista l’importanza del numero 30 negli schemi tattici della squadra, non sarebbe un’assenza da poco.

QUARTO GIALLO – Il giallo rimediato contro i bianconeri è arrivato per proteste, in seguito all’ormai nota gomitata di Benatia non sanzionata da Calvarese e da cui poi sarebbe nato il gol della Juventus, con lo stesso Pavoletti a terra. Si tratta però della terza ammonizione rimediata per proteste in questo campionato: il cartellino era arrivato per lo stesso motivo anche contro il Genoa e contro il Benevento. Quello con la Lazio, invece, era arrivato per aver provato a segnare di mano.

QUANTI FALLI – Tutte ammonizioni evitabili, nonostante sia il sesto giocatore più falloso della Serie A, il secondo tra gli attaccanti, con 34 falli fatti. Hanno fatto peggio di lui solo Barella (primo incontrastato con 48), Kessie (40), D’Ambrosio (40), Rincon (36) e Budimir (35). A quota 34 c’è anche il centrocampista rossoblù Ionita, insieme al viola Badelj. Pavoloso non tira certo indietro la gamba, ma dovrà fare attenzione e contenersi – soprattutto nelle proteste – se vorrà evitare di essere squalificato.

Articolo precedente
cagliari primavera canziCagliari Primavera, domani allenamento con l’Olbia
Prossimo articolo
Scontri Torino-Cagliari, emessi 30 DASPO