Passetti: «Lavoriamo per migliorare la Sardegna Arena e per il nuovo stadio»

cagliari calcio passetti
© foto cagliaricalcio.com

Durante il workshop al Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula, il direttore generale del Cagliari Mario Passetti ha parlato dei progetti del club per lo stadio

Seconda edizione del workshop organizzato assieme a Infront per il Cagliari, al Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula. Nel corso dell’incontro ha parlato Mario Passetti, direttore generale del club rossoblù, in particolare il tema legato alla costruzione del nuovo stadio, ma non solo: «Lavoreremo per continuare a migliorare la Sardegna Arena e, allo stesso tempo, verrà portato avanti con forza il progetto della nostra nuova Casa. L’obiettivo del Cagliari sarà quello di porsi ancora maggiormente come una società dinamica che, partendo dal suo forte rapporto identitario con la Sardegna, punta a farsi conoscere e apprezzare anche nel mondo: da qui, per esempio, la partecipazione a manifestazioni internazionali come l’HKFC Citi Soccer Sevens ad Hong Kong, che anche quest’anno ha visto impegnata una rappresentanza del nostro settore giovanile. Da questa stagione il Cagliari è su Weibo, social usato in Cina. Anche per contribuire allo sviluppo del brand sono state attivate interessanti iniziative tra cui l’ingresso del Cagliari negli sport elettronici: il progetto eSports continuerà nel suo sviluppo».

CAMPAGNA ABBONAMENTI – Mario Passetti ha parlato anche della campagna abbonamenti che prenderà il via il 20 giugno: «Per il club, il tifoso rossoblù sta al centro di tutto il mondo Cagliari, anche per questo la nuova campagna abbonamenti, al via il prossimo 20 giugno, è proprio fortemente incentrata sul rapporto squadra-tifosi. Non è casuale lo slogan della campagna “Insieme, ogni maledetta domenica” ispirato al titolo di un noto film: insieme si soffre e si gioisce, solo insieme si possono compiere imprese straordinarie».

Articolo precedente
whoscoredCagliari, in attesa di Aritzo e Pejo ecco le vacanze dei rossoblù – FOTO
Prossimo articolo
Mancini: «Avrei voluto convocare Barella, lo chiamerò»