Pareggio con espulsione per Tachtsidis. Vittoria per il Portogallo

bruno alves mondiale 2018
© foto www.imagephotoagency.it

Continua la corsa verso Russia 2018 per Grecia e Portogallo. Gli ellenici vicini al colpaccio in Belgio, tutto facile per i lusitani contro l’Ungheria

Ieri la Grecia ha accarezzato l’impresa in casa del Belgio. Ellenici avanti al 46′ con Mitroglou, la doccia fredda è però arrivata allo scadere, quando Lukaku ha pareggiato i conti superando l’estremo difensore dell’Olympiakos Kapino. Il ct Michael Skibbe ha schierato in campo dal primo minuto il rossoblù Panagiotis Tachtsidis. Il classe ’91 è stato espulso per doppia ammonizione. Il primo cartellino giallo è arrivato al 29′, il secondo al 65′. Il Belgio si conferma così al comando del “Gruppo H” di qualificazione a Russia 2018. La selezione ellenica sale a quota 11 punti in classifica, a due lunghezze dai Red Devils.

VITTORIA PORTOGALLO – Niente problemi per il Portogallo. Ieri la squadra di Fernando Santos ha blindato il secondo posto del “Gruppo B” superando senza patemi l’Ungheria. Due le reti segnate dall’asso del Real Madrid Cristiano Ronaldo, in mezzo il gol dell’attaccante del Porto André Silva. Solo panchina per il difensore del Cagliari Bruno Alves. Martedì i lusitani saranno impegnati in un test amichevole contro la Svezia. Teatro della sfida sarà l’Estàdio dos Barreiros di Funchal, città che ha dato i natali a CR7.

Articolo precedente
sauSau risponde a Nestorovski: «Domenica segno io, non lui»
Prossimo articolo
Rastelli: «Sogno di allenare il Cagliari nel nuovo stadio»