I pagelloni del Cagliari 2016/17: Crosta

crosta cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

A volte può bastare una partita per entrare nel cuore dei tifosi e candidarsi a un ruolo da protagonista, a dispetto della carta d’identità: la pagella di Luca Crosta è tutta nel suo esordio

Luca Crosta ha dovuto attendere la sua diciannovesima convocazione in Serie A per fare l’esordio fra i grandi, ma forse proprio aver respirato per quasi un girone l’atmosfera del calcio professionistico gli ha dato quel pizzico di sfrontatezza necessario a sopportare il peso di debuttare contro una delle nobili del campionato. La partita giocata dal giovane portiere del Cagliari contro il Milan, proprio all’ultima giornata, gli vale infatti il primo contratto vero e la fiducia da parte dei tifosi che si sono esaltati vedendolo parare un rigore a Bacca e compiere una serie di interventi decisivi. Oggettivamente è presto per caricare un ragazzo di diciannove anni delle responsabilità e pressioni che un ruolo da titolare comporta – e questo è il senso del voto che appare qui sotto – ma le basi sono gettate. Nella stagione di Crosta le tredici presenze nel campionato Primavera e le due al Viareggio sono la sostanza portante, ma l’assaggio di Serie A e il modo con cui il ragazzo ha superato la prima volta indicano il prossimo anno come quello in cui far fruttare l’esordio da sogno accumulando esperienza e mettendo i guantoni sul futuro.

VOTO: sv

Articolo precedente
capuano cagliariI pagelloni del Cagliari 2016/17: Capuano
Prossimo articolo
giuliniGiulini conferma Rastelli: «Resta a Cagliari»