I pagelloni del Cagliari 2017/18: Farias

farias cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Discontinuo e spesso indisponente, Farias è anche uno spacca-partite: per questo motivo mister Lopez ha puntato sulle sue qualità nel momento di maggiore difficoltà

Dai suoi piedi possono arrivare grandi giocate ed errori grossolani sotto porta. Nella stagione appena conclusa Diego Farias ha messo a segno appena un gol, peraltro propiziato dall’estremo difensore doriano Viviano. Dopo essere partito titolare contro Juventus e Milan, il brasiliano del Cagliari è diventato pian piano un comprimario. Le tante panchine hanno evidenziato un’insoddisfazione latente. Malumori venuti a galla durante il mercato di riparazione. Allettato da Napoli e Sassuolo, il classe ’90 ha chiesto la cessione già a gennaio. Il trasferimento però non si è concretizzato, così Farias ha trascorso in Sardegna anche la seconda parte del campionato. Da febbraio in avanti è stato tormentato da continui problemi muscolari, superati solo a fine aprile. Nell’ultimo scorcio di stagione è arrivato il parziale riscatto. Pur avendo sprecato tante chiare occasioni a tu per tu con il portiere contro Roma, Fiorentina e Atalanta, il 28enne ha avuto il merito di sfinire le difese avversarie, creando spesso superiorità numerica. Il suo è stato comunque un campionato al di sotto della sufficienza. Il Cagliari attendeva bel altre risposte dal Mago di Sorocaba.

VOTO: 5

Articolo precedente
joao pedro cagliariI pagelloni del Cagliari 2017/18: Joao Pedro
Prossimo articolo
serie a diritti tv calciomercatoDiritti tv Serie A, risolto il contratto con Mediapro