Connettiti con noi

News

Pagelle Crotone Cagliari: Pavoletti torna Pavoloso, Godin è un muro – VOTI

Pubblicato

su

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match di campionato tra gli squali e i rossoblù: pagelle Crotone Cagliari

Le pagelle dei protagonisti del match tra Crotone e Cagliari, valido per la 24ª giornata del campionato di Serie A 2020/2021.

CRAGNO 7 – Sempre attento e a tratti miracoloso (come per al parata nel finale su Pedro Pereira). Alessio rimane una delle poche certezze per questa squadra e anche nella partita più importante della stagione ha risposto presente.

CEPPITELLI 5.5 – Ounas è un cliente scomodissimo quando attacca dalle sue parti e il giallo dopo cinque minuti ha condizionato pesantemente la sua gara. Dopo una prima fase in confusione si riprende anche grazie alla guida di Godin.

GODIN 7 – Sicuramente il migliore tra i difensori. Esperienza e carisma da vendere, unico che riesce a fermare saltuariamente le volate offensive di Ounas. Ottimo riscatto dopo la brutta prestazione contro il Torino

RUGANI 6 – Ounas fa ammonire anche lui ma rispetto a Ceppitelli riesce ad arginare meglio le sue scorribande. Qualche intervento degno di nota che gli valgono la sufficienza.

NANDEZ 6.5 – Attacca la profondità a ripiega sempre per raddoppiare sul portatore di palla del Crotone. Ottima prestazione in un ruolo non suo.

MARIN 6 – Buona la fase di copertura e i ripiegamenti, poco lucido in costruzione.

DUNCAN 6 – Fare legna a centrocampo è il suo pane quotidiano e per questo strappa gli applausi di Semplici dalla panchina.

 DEIOLA 6 – Entra bene in partita, aiuta i compagni a difendere il risultato

NAINGGOLAN 6 – Gli manca il passo e la corsa dei tempi d’oro ma anche oggi si è fatto apprezzare nella fase di costruzione. Semplici lo saprà rivalorizzare nuovamente.

LYKOGIANNIS 6 – Partita a due facce per il greco: bene l’assist per il gol di Pavoletti, troppo ingenuo in occasione dell’espulsione. Per un giocatore della sua esperienza non è perdonabile

PAVOLETTI 7.5 – È tornato Pavoloso! Svetta sul povero Luperto e porta in vantaggio la sua squadra, pochi minuti dopo si guadagna il calcio di rigore realizzato da Joao Pedro. Speriamo che il cambio di allenatore lo riporti agli albori di un tempo

SIMEONE 6 – Entra a risultato acquisito, ma il suo digiuno da gol (il prossimo sarà il 50° in Serie A) continua

JOAO PEDRO 7 – Freddissimo dal dischetto. Quando c’è bisogno di lui si fa sempre trovare pronto.

ASAMOAH SV