Connettiti con noi

News

Pagelle Cagliari Genoa: Joao Pedro spreca, esordio da incubo per Caceres – VOTI

Pubblicato

su

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match di campionato tra i sardi e i liguri: pagelle Cagliari Genoa

Le pagelle dei protagonisti del match tra Cagliari e Genoa, valido per la 3ª giornata del campionato di Serie A 2021/2022.

Le pagelle degli uomini di Semplici

CRAGNO 5 Incolpevole sui gol ma incassa tre reti, Kallon sul finale lo grazia spedendo la palla sul fondo

WALUKIEWICZ 5 Lento e impacciato, forse acciaccato: Semplici lo cambia dopo 45′ (45′ CACERES 4,5 Esordio da incubo, pronti via e Destro gli sfila alle spalle aprendo la rimonta genoana. Deve oliare i meccanismi)

CEPPITELLI 5,5 Prendere 3 gol di testa, allo stesso modo non è mai un buon segno per un centrale difensivo. Segna lui il momentaneo 2-0 del Cagliari ma poi il grifone rimonta.

CARBONI 6 Prima frazione ad alti livelli, sempre attento e concentrato non concede nulla. Nella ripresa crolla insieme a tutta la squadra.

ZAPPA 5 Mai totalmente in gara, è timido e spinge poco sulla fascia venendo sovrastato da Cambiaso. (65′ BELLANOVA 5 Entra per dare un contributo in più ma risulta non pervenuto)

GRASSI 6 Buon esordio per il centrocampista, recupera qualche buon pallone e non azzarda mai la giocata forzata. Buona la prima. (54′ NANDEZ 5,5 Qualche buono strappo ma niente di più, non il solito treno visto in altre gare)

DEIOLA 6,5 Probabilmente uno dei migliori in campo: in mezzo al campo corre dietro a tutti e recupera tanti palloni. Molta legna ma deve lavorare sulla fase di impostazione dove ha perso qualche pallone di troppo.

MARIN 5,5 Doveva smaltire la rabbia dalla nazionale ma sembra un leone in gabbia, poco presente e non concede ampi margini di manovra alla squadra.

DALBERT 5 A sinistra come a destra: poca spinta in fase offensiva e poco contributo agli attaccanti.

JOAO PEDRO 6 Il solito Joao gioca una gara molto generosa, realizza il gol dell’uno a zero ma sul finale si divora clamorosamente la rete del pareggio a pochi passi dalla linea di porta.

KEITA BALDE 6 Non è al massimo della forma e si vede, ma non sfigura finchè resta in campo. Propositivo e determinante come quando si procura il rigore dell’uno a zero. (65′ FARIAS 5 Forse non è stato il cambio giusto, l’attaccante brasiliano non riesce ad essere incisivo)