Connettiti con noi

News

Pagamenti contactless: come stanno rivoluzionando gli acquisti nel 2021

Pubblicato

su

I pagamenti contactless stanno rivoluzionando il mondo degli acquisti online e in negozio, non è una sorpresa. Tale fenomeno si è accentuato durante il lock-down. Secondo lo studio Lost in Transaction di Skrill effettuato tra Marzo e Aprile 2021 il 59% dei consumatori ha provato un nuovo metodo di pagamento negli ultimi 12 mesi. Tra questi sono i portafogli elettronici a guidare il trend. Vediamo come.

Pagamenti online: il boom dei pagamenti digitali durante il lock-down

La chiusura forzata delle attività portata dal lock-down ha condotto ad un cambiamento radicale delle abitudini dei consumatori che se prima tendevano ancora a preferire il contante negli acquisti in negozio, oggi ha portato ad un sostanziale incremento dell’utilizzo dei pagamenti contactless. Complice anche l’isolamento forzato che ha fatto registrare un incremento del 31% degli acquisti online secondo l’osservatorio sugli Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano.

 

Da beni e servizi per la persona fino ai siti di scommesse sul scommesse24.net e di casinò, l’attività online è stata al centro della quotidianità dei consumatori. Basti pensare che nonostante la chiusura dei centri di gioco d’azzardo, i siti di scommesse hanno visto le loro entrate aumentate del 45% nel 2020 per un fatturato di 2,6 miliardi di euro.

Pagamenti contactless da mobile: i preferiti dagli italiani

È il mobile lo strumento preferito dagli italiani per i pagamenti contactless. Secondo l’osservatorio sugli Innovative Payments i pagamenti da mobile hanno superato il 30% nell’ultimo anno raggiungendo quota 1,15 miliardi di euro. Ad influire è stata anche la possibilità di utilizzare portafogli elettronici come Apple Pay o Google Pay per i pagamenti contactless in negozio.

 

La necessità di evitare il contatto fisico ha giocato un ruolo fondamentale nel cambiamento. Tanto che, sebbene la maggior parte degli intervistati dallo studio pensa di tornare ad utilizzare il cash nel post pandemia, l’utilizzo dei pagamenti digitali ha permeato così tanto la quotidianità che, a parte una leggera flessione momentanea, continuerà ad essere un trend in ascesa.

Pagamenti contactless con i wearables: il futuro dei pagamenti

I pagamenti contactless comprendono una varietà di strumenti che non si limita più alla semplice carta di credito o debito e Smartphone. Grazie all’incremento registrato dai portafogli elettronici del 55% secondo lo studio di Skrill, è cresciuto il numero di consumatori che fa utilizzo dei wearables. Dagli smartwatch che permettono di pagare con Apple Pay, Google Pay o Garmin Pay avvicinando l’orologio al POS, si è arrivati anche agli anelli che attraverso un’app permettono la finalizzazione di un pagamento. Quella dei wearables è una realtà in espansione, settore che punta ad un fatturato di 1,37 miliardi entro il 2027.

I motivi che hanno portato alla crescita dei pagamenti contactless

È evidente che la comodità garantita dai pagamenti digitali sia uno dei motivi principali che ha portato ad un incremento tanto sostanziale del loro utilizzo. Tuttavia il 33% dei consumatori intervistati da Skrill ha ammesso che è stata anche la necessità di effettuare pagamenti non in persona in generale ad influire sul fenomeno. Anche nel post lock-down il trend degli acquisti online ha continuato a crescere spostando sempre di più l’attenzione sul mondo dell’e-commerce. Siti di scommesse, acquisti di beni ma anche di forme di intrattenimento come i servizi di streaming: tutto si svolge online.

 

Inoltre è cresciuta la fiducia nella sicurezza dei pagamenti digitali che ha portato un maggior numero di persone a preferirli al contante. Il risultato è una tendenza in costante crescita, anche nel post pandemia. Da quanto emerso dallo studio di Skrill, infatti, sebbene si prospetti un ritorno al cash grazie all’allentamento delle misure e al ritorno dei consumatori nei negozi, quella del contactless è una realtà in ascesa che ha cambiato e continuerà a cambiare le abitudini di ognuno.