Padoin: «Spero di esserci col Torino»

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Fastidio al flessore della coscia sinistra per Simone Padoin. Il 34enne centrocampista del Cagliari punta al recupero lampo

Terza stagione in rossoblù per Simone Padoin. Sempre più al centro del progetto Cagliari, il tuttofare di Gemona del Friuli ha parlato su Radiolina a “Il Cagliari in diretta”. Il primo argomento è inevitabilmente il prossimo appuntamento contro il Torino: «Oggi ho accusato un fastidio al flessore. Lunedì proverò a esserci. I granata alternano alti e bassi. Il nostro obiettivo è metterli in difficoltà alla Sardegna Arena. Vincendo faremmo un altro step in classifica. Durante la sosta ci siamo allenati bene e abbiamo ricaricato le pile in vista delle prossime partite».

CAGLIARI SCELTA GIUSTA – Padoin è legato al Cagliari fino a giugno. «Venire in Sardegna è stata la scelta giusta. Spero di continuare qui». Presto potrebbe arrivare l’atteso rinnovo del contratto. «Sono fiducioso, la società mi ha fatto sapere che si occuperà dei rinnovi dopo il mercato di gennaio. Cosa farò da grande? Probabilmente l’allenatore. Mi piacerebbe partire dal settore giovanile, magari dall’Under 13-14 in su».

SQUADRA IN CRESCITA – Per il momento però il 34enne friulano pensa a dare tutto per il Cagliari. Rossoblù che con Maran in panchina hanno cambiato marcia. «Negli ultimi mesi i singoli sono cresciuti tanto, così anche la squadra è migliorata. Barella? Da due anni e mezzo a questa parte la sua crescita è stata esponenziale. Non avevo dubbi che sarebbe arrivato a grandi livelli, perché oltre alla qualità ha anche la testa giusta». In chiusura un commento su Marko Pajac, esterno sinistro croato che quest’anno non ha ancora trovato spazio. «A Perugia ha fatto bene e realizzato molti assist. Forse è più un quinto di centrocampo, ma può fare anche il terzino».

Articolo precedente
cagliariCagliari-Torino, designato l’arbitro Pasqua: i precedenti
Prossimo articolo
klavan cagliariCagliari, doppia seduta ad Asseminello. Maran ritrova Farias e Klavan