Napoli-Cagliari 3-1, pagelle e tabellino

© foto www.cagliarinews24.com

Napoli – Cagliari, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Vittoria meritata per il Napoli, che ha superato il Cagliari nel primo anticipo della 35ª giornata di Serie A. Gli azzurri salgono così al secondo posto in classifica, staccando momentaneamente la Roma, che giocherà domani a San Siro contro il Milan. Prestazione solida per i ragazzi di Maurizio Sarri, mai in affanno oggi al San Paolo. Il Cagliari, già certo della permanenza nella massima serie, è apparso fin troppo timoroso. Scesi in campo con la paura di prendere l’imbarcata, i ragazzi di Massimo Rastelli non sono mai realmente entrati in partita.

Napoli – Cagliari 3-1: tabellino

MARCATORI: 2′ pt e 4′ st Mertens (N), 18′ st Insigne (N), 46′ st Farias (C)

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik (dal 19′ st Rog); Callejon, Mertens (dal 32′ st Milik), Insigne (dal 34′ st Giaccherini). All. Sarri.

CAGLIARI (4-4-2): Rafael; Pisacane, Salamon, Bruno Alves, Murru (dal 21′ st Faragò); Isla, Ionita (dal 19′ st Joao Pedro), Barella, Padoin; Sau (dal 32′ st Farias), Borriello. All. Rastelli.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

NOTE: ammonito Zielinski (N)

Napoli – Cagliari: migliori e peggiori

NAPOLI – IL MIGLIORE

MERTENS 8: È l’incubo della difesa del Cagliari. Gli basta un minuto per colpire e portare i suoi in vantaggio. Nella ripresa raddoppia e serve ad Insigne l’assist per il terzo gol.

NAPOLI – IL PEGGIORE

ZIELINSKI 6: È quello che brilla meno nel centrocampo partenopeo. Si prende anche un giallo per un brutto intervento su Barella.

CAGLIARI – IL MIGLIORE

FARIAS 6: Non manca il feeling con il gol nello stadio della sua prima doppietta in Serie A. Al brasiliano bastano pochi minuti per segnare il gol della bandiera rossoblù

CAGLIARI – IL PEGGIORE

SALAMON 4: Pronti via e si fa sorprendere da Mertens lasciando sfilare il pallone in area di rigore. Sul terzo gol di Insigne sbaglia completamente il fuorigioco.

Napoli – Cagliari: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Gli azzurri trovano il raddoppio in avvio di secondo tempo. In gol ancora Mertens, che poi propizia il 3-0 firmato da Insigne. Il Cagliari – oggi mai in partita – accorcia le distanze nel recupero con Farias, che nel finale ha preso il posto di Sau.

90′ + 2 – Triplice fischio di Giacomelli. Il Napoli supera il Cagliari 3-1

90′ + 1 – Ancora un lancio di Joao Pedro per il numero 17, che stavolta supera Reina con un tiro a giro rasoterra

90′ + 1 – FARIAS ACCORCIA LE DISTANZE

90′ – Due minuti di recupero

89′ – Lancio di Joao Pedro per Farias. Il brasiliano finalizza il contropiede con una conclusione che si spegne sul fondo

81′ – Prima occasione per Giaccherini, che però, da posizione defilata, non riesce a trovare la porta

79′ – Sarri richiama in panchina anche Insigne. Al suo posto dentro Giaccherini

77′ – Cambio nel Napoli: fuori Mertens per Milik. Nel Cagliari esce Sau, dentro Farias

73′ – Buona punizione di Callejon, ma Rafael allontana il pericolo

72′ – Bruno Alves ferma fallosamente Mertens fuori area. Punizione per gli azzurri

70′ – Altro cambio nel Cagliari. Rastelli richiama in panchina Murru, dentro Faragò

68′ – Primo cambio nel Cagliari. Esce Ionita, dentro Joao Pedro. Una sostituzione anche per Sarri: fuori Hamsik per Rog

67′ – Assist di Mertens per Insigne, che supera Rafael con una conclusione dalla sinistra

67′ – GOL INSIGNE

65′ – Traversa Napoli. Albiol svetta di testa sugli sviluppi di un corner. Rafael salvato dal legno

60′ – Lancio di Barella per lo scatto di Borriello. L’arbitro ferma il 22 rossoblù per fuorigioco

55′ –  Zielinski è il primo ammonito dell’incontro. Il centrocampista polacco è stato punito per un intervento ruvido a centrocampo su Barella

54′ – Borriello appoggia di testa per Sau. Pattolino, sbilanciato, tira in porta debolmente

49′ – Bruno Alves troppo molle su Mertens, che ha la libertà di concludere a rete dalla distanza

49′ – RADDOPPIO MERTENS

47′ – Napoli vicinissimo al raddoppio. Intuizione di Callejon che prova a servire Mertens. Cagliari salvato da un intervento in scivolata di Pisacane e Salamon

46′ – Inizia il secondo tempo. In campo gli stessi 22 dei primi 45′

SINTESI PRIMO TEMPO – Primi 45′ a tinte azzurre al San Paolo. Cagliari troppo arrendevole, già sotto dopo 120 secondi. È Mertens a portare avanti la squadra di Sarri sfruttando un’ingenuità di Salamon. Poi tanto possesso palla per i campani, che si ripresentano davanti a Rafael con Callejon e ancora col belga. Regge però il muro cagliaritano. I rossoblù vanno negli spogliatoi sotto di una sola rete.

45′ – Duplice fischio di Tomaselli, squadre negli spogliatoi

45′ – Calcio di punizione per i rossoblù. Tira Borriello, Albiol allontana di testa

44′ – Erroraccio di Salamon che si addormenta in area di rigore e si fa recuperare il pallone da Mertens. Il belga però conclude debole

43′ – Conclusione da posizione defilata per Callejon. Il pallone esce di poco alla destra di Rafael

39′ – Pisacane a terra dopo uno scontro con Mertens. L’arbitro ferma il gioco per sincerarsi delle condizioni del rossoblù

36′ – Calcio d’angolo per il Cagliari. Dal corner però nessun pericolo per Reina e compagni

34′ – Callejon penetra in area e passa al centro. Sul pallone si fionda Pisacane, che sventa il pericolo

31′ – Hamsik vicino al raddopio. Conclusione da centrocampo del capitano del Napoli, che aveva visto Rafael lontano dai pali

30′ – Ancora un’occasione per il Napoli. Conclusione tentata da Mertens

29′ – Lancio di Hamsik per Insigne. L’esterno offensivo prova un pallonetto che si spegne sopra la traversa

28′ – Altra chiusura provvidenziale di Salamon. Il difensore numero 35 svetta di testa e toglie il pallone a Mertens

27′ – Jorginho sulla trequarti vede un corridoio libero per Hamsik. Il passaggio viene però intercettato da Salamon

25′ – Insigne trova in area Callejon. Lo spagnolo stoppa il pallone ma viene fermato da una chiusura provvidenziale di Bruno Alves

24′ – Contropiede del Cagliari propiziato da Isla. Il cileno lancia Borriello, ma l’azione si conclude con un nulla di fatto. Sugli sviluppi conclusione debole dalla distanza di Padoin

19′ – Progressione sulla sinistra di Murru. Il laterale mancino serve Ionita, che prova la conclusione ma viene murato dalla difesa partenopea

18′ – Hamsik di prima per Mertens. Tra lo slovacco e il belga si inserisce però Bruno Alves. Il difensore rossoblù sventa il pericolo

15′ – Il Cagliari prova ad alzare il baricentro di qualche metro. Napoli che però aspetta e riparte

12′ – Bruno Alves mura Callejon mandando il pallone in calcio d’angolo. Nessun pericolo dal corner per i rossoblù. La sfera si spegne sul fondo

8′ – Possesso insistito dei partenopei a centrocampo. Cagliari attendista in questa fase della gara

6′ – Callejon trova Mertens in area. Il belga perde l’appoggio e cade a terra

4′ – Primo acuto del Cagliari. Conclusione dalla lunga distanza di Borriello, nessun pericolo per Reina

2′ – Salamon si lascia sfuggire Mertens in area di rigore. Il belga punisce subito il Cagliari portando avanti gli azzurri

2′ – NAPOLI IN VANTAGGIO: GOL DI MERTENS

1′ – È iniziata Napoli-Cagliari. Primo pallone per i campani, oggi in tenuta bianca. Sardi in maglia rossoblù e pantaloncini blu

Squadre in campo, tutto pronto al San Paolo

Alle 18 il calcio d’inizio di Napoli-Cagliari, gara che apre il 35º turno del campionato di Serie A. Maurizio Sarri recupera Marek Hamsik, il capitano del Napoli scenderà in campo dal primo minuto. In difesa Chriches vince il ballottaggio con l’ex Torino Maksimovic. Nel CagliariRastelli conferma Pisacane sulla fascia e Salamon al centro della difesa. A centrocampo fuori a sorpresa TachtsidisJoao Pedro, torna titolare invece Padoin, partito dalla panchina nelle ultime tre partite. In attacco invece fiducia a Sau e Borriello.

Napoli – Cagliari, formazioni ufficiali

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Giaccherini, Allan, Maggio, Maksimovic, Rog, Pavoletti, Diawara, Tonelli, Milik. All. Sarri.

CAGLIARI (4-4-2): Rafael; Pisacane, Salamon, Bruno Alves, Murru; Isla, Ionita, Barella, Padoin; Sau, Borriello. A disposizione: Crosta, Gabriel, Di Gennaro, Joao Pedro, Faragò, Farias, Capuano, Deiola, Han, Tachtsidis. All. Rastelli.

Napoli – Cagliari, probabili formazioni e prepartita

Solitamente poco propenso ai cambiamenti, oggi Maurizio Sarri sarà costretto a rinunciare a Koulibaly, appiedato per un turno dal Giudice Sportivo, e probabilmente anche a capitan Hamsik, sempre presente nelle precedenti 34 giornate di campionato. In difesa pronto uno tra Maksimovic e Chiriches, con l’ex empolese Tonelli ancora alle prese con qualche problemino fisico. In regia Jorginho preferito a Diawara. Insieme all’italo-brasiliano spazio ad Allan e a uno tra Zielinski e Rog. Davanti confermato il tridente CallejonMertensInsigne. Pochi dubbi in casa Cagliari. Col recupero di Isla cambierà nuovamente ruolo Pisacane, pronto a lasciare la fascia per spostarsi al centro della difesa. Probabile panchina dunque per Salamon, che ha ben figurato contro Chievo, Udinese e Pescara. In attacco invece si rivedrà dal primo minuto Marco Sau.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Maksimovic, Ghoulam; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Isla, Pisacane, Bruno Alves, Murru; Ionita, Tachtsidis, Barella; Joao Pedro, Sau; Borriello. All. Rastelli.

Napoli – Cagliari, le parole di Sarri e Rastelli

Intervenuto ieri in conferenza stampa, Maurizio Sarri si aspetta una gara ricca di insidie: «Il Cagliari è sereno ed è in salute. Affrontiamo un avversario tranquillo, con la testa libera. Questo può essere un problema per noi. Tra l’altro dopo il risultato dell’andata vorranno riscattarsi e dimostrare che non meritavamo quel punteggio». Da valutare le condizioni dell’acciaccato Hamsik. In caso di forfait dello slovacco pronto uno tra RogZielinski.  «Rog è cresciuto tantissimo, ha tanta qualità e soprattutto credo che avrà un futuro importante da centrocampista. Per ciò che riguarda Zielinski, l’ho già detto tante volte: è un potenziale fuoriclasse. Però al momento è giovane e viene da stagioni in cui giocava 30 partite. Gradualmente si abituerà col tempo a stagioni più intense, ma l’ho visto molto bene negli ultimi giorni ed ha dato tanti segnali positivi, tanto è vero che ha giocato con continuità».

Per il Cagliari, che ritrova Isla, sarà una gara stimolante. Parola di Massimo Rastelli, che alla vigilia ha lanciato un monito ai suoi: non ripetere gli errori del match giocato a dicembre al Sant’Elia. «Noi siamo motivati a giocarci ogni gara per fare risultato e vincerle tutte. Poi il campo dirà se siamo stati migliori noi o gli avversari. Non siamo sazi anche se abbiamo raggiunto la salvezza. Vogliamo fare queste 4 gare al massimo delle nostre possibilità. Affrontiamo squadre come Napoli e Milan, affrontiamo il Sassuolo che vorremo tenere dietro e l’Empoli che è una squadra che lotta per la salvezza, quindi alla nostra portata e quella vogliamo assolutamente vincerla», ha sottolineato il tecnico rossoblù.

Napoli – Cagliari, i precedenti del match

Riva e Careca, Cavani e Larrivey sono solo alcuni dei protagonisti dei Napoli-Cagliari del passato. Nell’ottobre ’69 fu Rombo di Tuono a regalare ai sardi il primo dei quattro successi a tinte rossoblù al San Paolo nella massima serie. Due le reti segnate dal mancino di Leggiuno, zero quelle incassate da Albertosi. Nei primi anni Novanta salì poi in cattedra il brasiliano Careca, che in Campania realizzò tre gol al Cagliari, il primo in Napoli-Cagliari 1-2 della stagione 1990-91. Nel dicembre ’91 il classe ’60 aprì invece con una doppietta il largo successo degli azzurri per 4-0. La terza vittoria dei sardi risale al ’94: decisiva una doppietta di Oliveira, in mezzo il gol dell’ex Fonseca.

NAPOLI-CAGLIARI AI GIORNI NOSTRI – Ripartito dalla Serie C a seguito del fallimento del 2004, il Napoli tornò in A nel 2007. La prima dell’era De Laurentiis nella massima serie fu proprio contro i rossoblù. Il Cagliari passò in vantaggio al ’49 con un gol a firma di Alessandro Matri. Dieci minuti più tardi Pasquale Foggia chiuse poi l’incontro superando Iezzo dagli undici metri. Un anno più tardi al San Paolo terminò in parità. Diego Lopez rispose ad Hamsik, ma Lavezzi riportò di nuovo avanti gli azzurri. Al fotofinish Daniele Conti mise però a segno la rete del definitivo 2-2. Nel marzo 2012 Joaquin Larrivey realizzò una tripletta contro i partenopei. Tutto inutile, perché il Napoli superò Agazzi addirittura sei volte. Ricca di gol anche Napoli-Cagliari della stagione 2013-14. Ibarbo illuse la squadra di Pulga e Lopez con una prodezza dalla distanza. Nella ripresa un’autorete di Astori rivitalizzò i campani, che passarono avanti al 64′ con Cavani. Poco dopo arrivò il pareggio di Sau, ma in pieno recupero Insigne mandò al tappeto i rossoblù. L’ultimo precedente al San Paolo è il 3-3 del novembre 2014. Tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa Ibarbo e Farias riacciuffarono il Napoli, che aveva aperto la gara con le reti di Higuain e Inler. Al ’62 de Guzman portò nuovamente in vantaggio i partenopei, ma sei minuti più tardi ancora Farias segnò la rete del definitivo pareggio.

Napoli – Cagliari: l’arbitro del match

A dirigere Napoli-Cagliari sarà il signor Piero Giacomelli della sezione di Trieste. A coadiuvare il direttore di gara saranno gli assistenti Marzaloni e Alassio, mentre quarto uomo del match sarà il signor Schenone. In qualità di arbitri addizionali sono stati designati Massa e Manganiello. Entrambe le squadre vantano un bilancio favorevole nel computo dei rispettivi precedenti con l’arbitro friulano. Il Cagliari conta un totale di otto incroci con quattro vittorie, un pareggio e tre sconfitte: l’unico successo esterno arrivò in casa del Genoa grazie al gol-partita di Acquafresca sei anni fa. Nella stagione in corso i rossoblù sono stati diretti da Giacomelli contro il Crotone (2-1 con firme di Di Gennaro e Padoin) e nella sconfitta di San Siro ad opera del Milan. Quanto al Napoli, il ruolino nei precedenti con il fischietto di sabato vede 11 incroci con otto vittorie partenopee, due pareggi e una sconfitta. Anche per gli azzurri quello del San Paolo sarà il terzo match diretto da Giacomelli in stagione.

Napoli – Cagliari Streaming: dove vederla in tv

Napoli-Cagliari sarà trasmessa in diretta satellitare su Sky Super CalcioSky Calcio 1 e in digitale terrestre su Mediaset Premium Sport. Sarà inoltre possibile vedere la gara in streaming da pc, smartphone e tablet su Premium Play, Premium Online, Sky Go, Now TVSerie A TIM TV.

Articolo precedente
Muntari PescaraMuntari, squalifica annullata: «Spero che il mio caso sia una svolta»
Prossimo articolo
Napoli-Cagliari, le pagelle della partita