Cagliari, a Napoli con un centrocampo di corsa o di qualità?

© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari, Rolando Maran valuta le opzioni a centrocampo in vista della gara di domenica sera al San Paolo contro il Napoli: corsa o qualità?

L’infortunio di Faragò, che ha terminato con ogni probabilità la stagione, lascia un posto a centrocampo nella formazione tipo di Maran. L’ex Novara si era imposto come titolare inamovibile nel ruolo di mezzala destra da un girone a questa parte. A Roma, il Cagliari ha dovuto farne a meno per la squalifica rimediata nella giornata precedente, ma ora l’allenatore rossoblù deve nuovamente mischiare le carte del suo mazzo. Al San Paolo, occorrerà fare una scelta: contro il Napoli è meglio un giocatore di corsa a centrocampo o più qualità sulla trequarti?

IL DUBBIO – Sabato scorso Maran ha preferito puntare sulla qualità, schierando Birsa sulla trequarti alle spalle della solita coppia formata da Joao Pedro e Pavoletti. Il risultato è stato disastroso, non per la scelta in sé, ma per tutto l’atteggiamento messo in campo dalla squadra. A Napoli serve una reazione e anche per questo il tecnico potrebbe pensare di confermare lo schieramento più offensivo. Sono però più i dubbi, dettati anche dai problemi fisici avuti dallo sloveno e da Joao Pedro in settimana. I due sono tornati ad allenarsi oggi con il gruppo: è da valutare la loro condizione per un’eventuale gara da titolare. Al momento, è più probabile vedere Barella sulla trequarti, con un centrocampista più di corsa come mezzala al posto di Faragò, vale a dire uno tra Padoin e Deiola insieme ai soliti Cigarini Ionita. Anche da un punto di vista tattico avrebbe un senso: contro una squadra qualitativamente superiore come il Napoli, è meglio avere più corsa e quantità piuttosto che un giocatore di qualità senza però riuscire a innescarlo a dovere.