Napoli-Cagliari 0-1, le pagelle: diga rossoblù, Castro eroe di giornata

cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Napoli-Cagliari: top, flop e le valutazioni ai protagonisti del match valido per la quinta giornata di Serie A 2019/20

Le pagelle dei protagonisti del match tra Napoli e Cagliari, valido per la quinta giornata del campionato di Serie A 2019/2020 (qui la cronaca e il tabellino). Al San Paolo ha deciso il gol di Castro all’88’.

TOP: NANDEZ


FLOP: KOULIBALY


CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

I voti di Napoli-Cagliari

Napoli (4-4-2) – Meret 6; Di Lorenzo 6, Manolas 6, Maksimovic 6 (46′ Koulibaly 5), Mario Rui 7; Callejon 6, Allan 5.5, Zielinski 5.5, Insigne 6.5 (74′ Milik 5.5); Mertens 6.5, Lozano 5 (66′ Llorente 5.5). A disposizione: Ospina, Malcuit, Luperto, Hysaj, Ghoulam, Elmas, Fabian Ruiz, Gateano, Younes. Allenatore: Ancelotti 5.

Cagliari (4-3-1-2) – Olsen 7; Cacciatore 6.5, Pisacane 7.5, Klavan 7.5, Lykogiannis 6; Nandez 8, Oliva 7, Ionita 6.5; Rog 6.5 (71′ Castro 7.5); Joao Pedro 6.5 (90′ Ceppitelli s.v.), Simeone 6.5 (74′ Cerri 6.5). A disposizione: Aresti, Rafael, Mattiello, Pellegrini, Pinna, Walukiewicz, Birsa, Cigarini, Deiola. Allenatore: Maran 7.5.

Le pagelle motivate del Cagliari

OLSEN 7: Non sempre stilisticamente perfetto, ma tiene in partita il Cagliari fino al gol vittoria di Castro. Su tutte, la parata su Insigne nel primo tempo e soprattutto il miracolo sul colpo di testa di Koulibaly.

CACCIATORE 6.5: Soffre, ma non rinuncia a spingere quando può. Per la maggior parte del tempo deve fare i conti con gli assalti di Mario Rui e compagni dalle sue parti.

PISACANE 7.5: Un muro, su Mertens e su Lozano. Fatica di più contro gli arieti Llorente e Milik, ma palla a terra non si passa.

KLAVAN 7.5: Sale in cattedra quando il Napoli decide di sfruttare i centimetri di Llorente e Milik, allontanando come può tutti i traversoni.

LYKOGIANNIS 6: Forse è quello che soffre di più, soprattutto la pressione napoletana. Il greco in fase di disimpegno si ritrova spesso a dover allontanare e buttare il pallone. Ma in una giornata come questa strappa anche lui la sufficienza.

NANDEZ 8: Non è mai stanco, corre come un motorino sulla fascia destra, anche quando all’88’ c’è da pennellare il cross per il gol partita di Castro.

OLIVA 7: Esordio da titolare a Napoli. Niente male per Totò, che inizia in modo timido, ma ordinato, senza cercare di strafare. Non è un regista alla Cigarini, ma un interdittore vero. E infatti recupera 12 palloni.

IONITA 6.5: Ci prova dalla distanza senza fortune e fa valere la sua fisicità sui cross. Il moldavo lotta e corre tanto in fase di non possesso.

ROG 6.5: Agisce da trequartista come vuole Maran, ovvero abbassandosi sulla linea di Oliva in fase di non possesso. Da ex sente la partita, corre, lotta e si fa vedere anche per qualche sortita offensiva. (Dal 70′ CASTRO 7.5: La sua qualità nel finale poteva essere preziosa per tenere palla e partire in contropiede. In pochi avrebbero invece scommesso sul suo gol decisivo di testa. Eroe di giornata al San Paolo).

JOAO PEDRO 6.5: Si sacrifica ed è la prima risorsa per partire in contropiede. Lucido anche all’88’ quando allarga per Nandez nell’azione del gol decisivo. (Dal 90′ CEPPITELLI S.V.).

SIMEONE 6.5: Pronti, via e ha subito il pallone dell’1-0, ma sbaglia il controllo. Non ha l’occasione per centrare la terza rete consecutiva, ma in fase di non possesso è generosissimo con diversi recuperi importanti nella propria metà campo, 11 in totale. (Dal 74′ CERRI 6.5: Gestisce e protegge bene i palloni che gli arrivano in un finale incandescente).

MARAN 7.5: La sua squadra è ben messa in campo. Nel primo tempo chiude tutte le linee di passaggio al Napoli. L’ha preparata bene, ma soffre di più nella ripresa quando arrivano i cross e gli arieti. Nonostante tutto, il suo fortino regge e lui è anche fortunato a pescare in Castro la carta vincente per portare a casa i tre punti. La fortuna aiuta gli audaci, Maran lo è stato il giusto per trovare la vittoria.